/ CRONACA

CRONACA | 27 novembre 2021, 17:54

Sempre alti i contagi ma i non vax ed i no green pass non si rendono conto

All'ospedale regionale Umberto Parini di Aosta ha aperto il reparto Covid 0, ricavato nel day hospital. Aggiornamento sulle quarantene Covid-19 nelle scuole della Valle d’Aosta. La variante Omicron - forte di 32 mutazioni - spaventa l'Europa, che si blinda e chiude la frontiera al Sudafrica

Sempre alti i contagi ma i non vax ed i no green pass non si rendono conto

Ancora 45 casi positivi in Valle d'Aosta, i ricoverati sono 16, ma ieri una di queste è stata trasferita dalla Terapia intensiva in reparto: restano 15 i ricoveri "ordinari" e uno quello in Rianimazione. I tamponi refertati sono stati 2.136.

I positivi attuali sfiorano i 600: sono 599, dei quali 583 in isolamento domiciliare. Un quinto di questi ha meno di 12 anni. I dati sono contenuti nel bollettino di aggiornamento diffuso dall'ufficio stampa della Regione, sulla base dei numeri forniti dall'Usl della Valle d'Aosta ed elaborati dalla protezione civile.

Aggiornamento sulle quarantene Covid-19 nelle scuole della Valle d’Aosta

L’Assessorato dell’Istruzione, Università, Politiche giovanili e Partecipate informa che, in base alle disposizioni del Servizio di Igiene e Sanità pubblica dell’Azienda USL della Valle d’Aosta, nell’ultima settimana (da sabato 20 novembre) risultano 22 nuove classi poste in quarantena Covid-19 e 12 nuove classi in sorveglianza attiva con tamponi seriati.

"E’ un momento delicato e ci vuole molta cautela verso i più piccoli. In questo senso, – spiega l’Assessore all’Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate  Luciano Caveri - visto l'incremento di casi positivi, in particolare nella scuola primaria e nel primo anno della scuola media, con alunni per i quali non è prevista per ora la vaccinazione e quindi più esposti al contagio,  il Dipartimento di prevenzione dell'azienda Usl ha valutato di non attivare temporaneamente la sorveglianza sanitaria con testing, ma di applicare la quarantena a tutta la classe in cui emerge un caso di positività, secondo i criteri stabiliti dal nuovo protocollo regionale per il contenimento dei focolai Covid nelle scuole”.

Variante sudafricana, Moderna: "Un vaccino specifico o un booster con dose più alta"

Nel monitoraggio Iss l'Rt in Italia è stabile a 1,23, sale a 125 l'incidenza di contagi Covid. Il bollettino dei contagi di oggi: ancora sopra 2mila in Veneto, 1.273 in Emilia Romagna e 1.204 in Lazio. Friuli Venezia Giulia verso la zona gialla, fa paura la nuova variante Omicron isolata in Sudafrica. Da Oxford: "Vaccini meno efficaci contro questa mutazione". Oggi giornata di cortei no vax in tutto il Paese. Di ritorno da Sudafrica risulta positivo a tampone in Campania: è in isolamento.

Si chiama Omicron la nuova variante che dai paesi dell’Africa del sud, è già arrivata in Europa, e sta allarmando per la sua alta contagiosità e l’elevato numero di mutazioni. L’Italia e altri paesi europei hanno già chiuso i voli da 8 paesi dell’area. La presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen, invoca un aggiornamento dei vaccini «come da contratti con i fornitori» e chiede a tutti i 27 paesi Ue la sospensione dei voli dai paesi sudafricani. Il ministro Speranza ribadisce l’importanza di procedere con la terza dose.

In Italia l’ ultimo bollettino , relativo a giovedì 26 novembre, è di 13.686 nuovi casi e 51 decessi. L’aumento dei casi nel nostro paese ha determinato alcune aree di criticità per via dell’aumento dei ricoveri e da lunedì il Friuli Venezia Giulia sarà zona gialla

 

ascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore