/ CRONACA

CRONACA | 06 maggio 2021, 21:40

Cocaina dall'Olanda alla Valle d'Aosta, due condanne per narcotraffico

Uno degli imputati è un lavoratore nel settore agropastorale nonchè piccolo imprenditore in affari con alcuni ex esponenti politici locali autonomisti

Cocaina dall'Olanda alla Valle d'Aosta, due condanne per narcotraffico

Si costituiranno quasi certamente nella mattina di venerdì 7 maggio alle Forze dell'ordine ed entreranno subito in carcere Nik Trojvogli, 46 anni, residente a Porossan, collina di Aosta e Thana Gjok (42), entrambi originari dell'Albania. Sono stati condannati con sentenza definitiva oggi giovedì 6 maggio dai giudici della Sesta sezione penale della Corte di Cassazione per traffico internazionale di stupefacenti: cinque anni di carcere per Trojvogli e otto anni, dieci mesi e 20 giorni di detenzione a Giok.

Erano stati arrestati nell'ambito di una vasta operazione della Guardia di finanza di Aosta coordinata nel 2014 dal pm della Dda di Torino Stefano Castellani (il principale inquirente delle inchieste anti 'ndrangheta 'Geenna' ed 'Egomnia') e dall'allora pm della procura di Aosta Pasquale Longarini.

L'inchiesta, finalizzata al traffico internazionale di droga, portò all'arresto di 17 persone, 66 indagati a piede libero, oltre 23 chili di droga sequestrati dalle Fiamme Gialle. Condanne pesanti in primo grado (fino a 16 anni di carcere), alcune delle quali ridotte in Appello, come quella di Trojvogli, passata da 16 a cinque anni.

Thana Giok era difeso dall'avvocato Antonio Genovese, Nik Trojvogli da Yuri Marchis, entrambi del foro di Torino. Trojovgli è un lavoratore nel settore agropastorale nonchè piccolo imprenditore in affari con alcuni ex esponenti politici locali autonomisti.

pa.ga.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore