/ Chez Nous

In Breve

venerdì 22 ottobre
lunedì 18 ottobre
sabato 09 ottobre
lunedì 04 ottobre
martedì 14 settembre
sabato 04 settembre
Buon lavoro sindaco
(h. 14:25)
mercoledì 11 agosto
domenica 25 luglio
Invito a morire
(h. 09:00)
giovedì 22 luglio
Marco Sorbara (a sn) in un momento di attività di volontariato con i disabili
(h. 17:00)
lunedì 12 luglio

Chez Nous | 17 aprile 2021, 13:00

Il bene di chi?

Il bene di chi?

A seguire i dibattiti politici chez nous, rimembrando i comizi elettorali, leggendo i comunicati delle forze politiche, emerge una forte volontà, da parte dei nostri decisori, di fare il bene della Valle d’Aosta. Ci ripetono fino alla nausea dobbiamo pensare ai giovani e agli anziani; dobbiamo lavorare è per i valdostani e per la Petite Patrie

Come dice l’autore, lo spirito è forte ma la carne è debole. E allora ecco che la volontà di lavorare per il bene dei valdostani e della Valle d’Aosta viene travolta dalla passione dell’egoismo. Se posso farmi vaccinare prima degli altri mi faccio vaccinare. E così chi può farsi vaccinare, anche se è di sana e robusta costituzione fisica, si fa vaccinare. Non pensa più al bene dei valdostani, degli anziani, Se posso farmi vaccinare, alla faccia degli anziani e delle categorie fragili mi faccio vaccinare.

Se poi ho la fortuna di farmi vaccinare perché sono stato rapido nel prenotarmi chi se ne frega degli anziani e delle persone fragili. Se poi mi chiamano perché hanno avanzato delle dosi mi faccio vaccinare alla faccia  degli anziani e delle persone fragili. Così succede che chi lavora per il bene della Valle d’Aosta è immunizzato contro il covid con buona pace degli anziani, delle persone fragili, e chi da mesi non riesce ad avere notizie sul suo futuro.

Era l’agosto dello scorso anni quando Mario Draghi disse: “Basta egoismo collettivo, la politica non privi i giovani del futuro”. Oggi possiamo aggiungere non si privi gli anziani della vita a causa del convid. A proposito aspettiamo dall’Ausl che ci dica quanti anziani sono morti per covid perché non sono stati vaccinati.

L’ex governatore della Banca Centrale Europea aprendo il meeting di Comunione e Liberazione lanciò un messaggio quanto mai preoccupante; disse: “Quando la fiducia tornava a consolidarsi e con essa la ripresa economica, siamo stati colpiti ancor più duramente dall’esplosione della pandemia: essa minaccia non solo l’economia, ma anche il tessuto della nostra società, così come l’abbiamo finora conosciuta”.

“La pandemia minaccia non solo l'economia, ma anche il tessuto della nostra società per come l'abbiamo finora conosciuta, soprattutto perché diffonde incertezza e blocca gli investimenti”. Quando si bloccano gli investimenti e si diffonde l’incertezza si sviluppano gli egoismi. E con il Covid, anche in Valle abbiamo avuto recenti esempi di scandaloso egoismo; egoismo che è un nefasto sentimento che lascia indietro i deboli e gli ultimi e apre le praterie ai 'potenti'.

Un giovane studente che ha partecipato ad un progetto quotidiano in classe ha scritto: “I veri e propri egoisti nella nostra società, sono le persone che ci governano, non pensano più alle necessità del popolo, ma solo a se stessi rubando soldi ai cittadini e mettendo in difficoltà le imprese che talvolta non possono assumere più lavoratori”. Certo non tutti i politici rispecchiano il guidizio delle studente, ma bastano poche mele marce e quacle egosista per favorire la generalizzazione di giudizio.

Il pensiero dello stduente è una risposta alla domanda il bene di chi?

Però è bene che i Valdostani ricordino le parole di David Sloan Wilson, scritte nel 2015 nella sua opera ‘L’altruismo - La cultura, la genetica e il benessere degli altri’: “L’egoismo batte l’altruismo all’interno di un gruppo. Ma i gruppi altruisti battono i gruppi egoisti. Tutto il resto è commento”.

Alle prossime elezioni facciamo gruppo e sconfiggeremo gli egoisti di oggi che lasciano indietro nelle vaccinazioni anziani e persone fragili.

piero.minuzzo@gmail.com

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore