/ CRONACA

CRONACA | 19 maggio 2020, 11:57

Morto sotto gli occhi dell'amico lo snowboarder precipitato sul Mont Dolent

PRUDENZA IL CORONAVIRUS E' IN AGGUATO -

L'area dov'è avvenuta la tragedia nella foto scattata dai soccorritori

L'area dov'è avvenuta la tragedia nella foto scattata dai soccorritori

"L'ho visto scivolare. Ha provato a conficcare la piccozza nella neve, ma ha preso velocità e non è riuscito a fermarsi". Nelle parole dell'amico ai soccorritori c'è la ricostruzione dell'incidente costato la vita a Ronny Widmer, il ventisettenne svizzero del Canton Berna morto nella mattina di domenica 17 maggio, sul Mont Dolent (3.820 metri), nel territorio comunale di Coumayeur.

Il giovane ha perso il controllo del proprio splitboard (uno snowboard che si può dividere in due sci, utile a salire i pendii innevati) mentre scendeva lungo il pendio ripido e ghiacciato ed è precipitato per circa 300 metri. Davanti si trovava il fratello e dietro l'amico, che ha assistito alla scena, durata "cinque o sei secondi, poi mi è sparito dalla vista".

L'incidente si è verificato sul versante sud a quota 3.800 metri, appena sotto la vetta, poco prima delle 10. I familiari, arrivati dalla Svizzera, hanno effettuato il riconoscimento della salma. Gli accertamenti sono affidati al Soccorso alpino della guardia di finanza di Entrèves. Spetterà alla procura di Aosta concedere il nullaosta al trasferimento della salma.

ansa-rava

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore