/ CRONACA

CRONACA | 21 gennaio 2020, 20:50

Casapound risarcisce quindicenne aggredito ritira la querela

Casapound risarcisce quindicenne aggredito ritira la querela

Ha ritirato la querela la vittima di una presunta aggressione subita da due giovani aostani che all'epoca dei fatti erano vicini al movimento di estrema destra Casapound e al Blocco studentesco. Il giudice di pace di Aosta ha quindi dichiarato l'estinzione del reato.

Erano imputati per lesioni Alessandro Conti, di 26 anni, difeso dall'avvocato Davide Sciulli, e Alex Muratori, di 23 anni, (avvocato Claudio Giorgio Rosini). Alla base dell'accordo anche il versamento di 300 euro da parte di ciascuno dei due imputati al giovane, all'epoca quindicenne e vicino agli ambienti di sinistra.

I fatti durante la festa di San Pantaleone, a Courmayeur, la notte tra il 27 e il 28 luglio 2015. L'Assemblea studentesca valdostana (dell'area di sinistra) aveva denunciato in una nota che il quindicenne era stato preso a "calci, pugni e ginocchiate in faccia" e "strattonato". I giovani sentiti come testimoni dell'accusa nelle scorse udienze hanno confermato l'aggressione senza però identificare con certezza i due imputati.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore