/ Consiglio Valle

Consiglio Valle | 11 dicembre 2019, 15:07

Pulz (Adu), nomina Galli era inadeguata

Daria Pulz

Daria Pulz

La nomina di Stefano Bruno Galli nel Consiglio dell'Università della Valle d'Aosta "era già a suo tempo inadeguata alle necessità dell'ateneo valdostano". Lo sostiene Daria Pulz (Adu) commentando in una nota la notizia dell'iscrizione nel registro degli indagati di Galli nell'ambito dell'inchiesta sul presunto riciclaggio di parte dei 49 milioni dei fondi della Lega.

"Nessuno metteva in dubbio il prestigioso curriculum del professore universitario - aggiunge Pulz - ma non ci era parso un segnale credibile del cambiamento, di cui la Lega di Salvini Vallée d'Aoste pretendeva di farsi paladina, questo palese esempio di occupazione partitica, da parte peraltro di un partito dichiaratamente antieuropeo, della più alta Istituzione culturale valdostana che ha invece bisogno di aprirsi sempre più alle reti internazionali del sapere: sembrava piuttosto un pericoloso capovolgimento stesso del paradigma della libertà del sapere dal potere".

"Inoltre - prosegue Pulz - l'insigne professore, grandissimo esperto del pensiero del povero Emile Chanoux, è anche Assessore all'autonomia e alla cultura della Regione Lombardia: è vero che siamo pochi in Valle d'Aosta, ma non al punto da aver bisogno di un Assessore, peraltro di un'altra regione, per gestire la svolta dell'Ateneo valdostano. La sua supposta larghezza di vedute, poi, ci era parsa persino eccessiva: Bruno Galli non aveva voluto deludere le aspettative del gruppo dichiaratamente fascista 'Lealtà e Azione' che lo aveva invitato a intervenire alla sua festa.

Alla nostra denuncia di allora in Consiglio avevano dato concretamente ascolto ben pochi Consiglieri visto l'esito del voto in Aula (3 soli voti favorevoli), ma gli interventi resteranno negli annali come un saggio di alta sofistica: consigliamo ai cittadini di riprendere il video sul sito del Consiglio per cogliere appieno il vuoto di certa politica".

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore