/ Consiglio Valle

Consiglio Valle | 03 dicembre 2019, 10:12

Verso una rivoluzione del sistema di assistenza agli anziani in Valle

Approvata all'unanimità dal Consiglio regionale una risoluzione, sottoscritta dai consiglieri Aggravi, Manfrin (Lega VdA), Bianchi (Uv), Bertin, Morelli (Av), Cognetta (Mouv), Restano (Gm) e Russo (M5S), che impegna la Giunta regionale a presentare entro sei mesi una proposta di legge di riorganizzazione generale del servizio di assistenza agli anziani in Valle d'Aosta

Verso una rivoluzione del sistema di assistenza agli anziani in Valle

"Non abbandonate i nostri anziani, e ricordate che domani potremmo essere tutti noi ad avere bisogno di assistenza costante e adeguata". Lo hanno chieso familiari e assistenti degli anziani ospiti alla Residenza sanitaria-Rsa di Aosta ai consiglieri regionali che ieri, durante una pausa dei lavori dell'Assemblea, li hanno incontrati prima del voto sulla risoluzione relativa alla riorganizzazione dei servizi di assistenza per anziani e del trasferimento della stessa Rsa dal J.B. Festaz alla microcomunità di Variney di Gignod.

La risoluzione impegna la Giunta regionale a presentare entro sei mesi una proposta di legge di riorganizzazione generale del servizio di assistenza agli anziani in Valle d'Aosta. La risoluzione impegna inoltre la quinta Commissione 'Servizi alla persona' a proseguire gli approfondimenti per valutare la scelta proposta, in particolare sulle quote di personale, sulla formazione specifica di Oss e infermieri e sulle tipologie di professionalità necessarie, nonchè sulle soluzioni prospettate per far fronte alle esigenze di trasporto pubblico.

"Si tratta di un primo fondamentale passo verso una vera e propria rivoluzione del servizio - commenta l'assessore regionale alla Sanità, Mauro Baccega (foto a lato) - a partire dalla ricollocazone del riparto di psichiatria, che non può più rimanere nella sede distaccata di via Saint-Martin-de-Corléans, ma deve essere organizzato nei due ospedali Parini e Beauregard. Anche le esigenze della geriatria sono articolate. Entro maggio dovremo disporre di una legge di riordino per dare il via a una serie di azioni importanti".

red. pol.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore