ECONOMIA | mercoledì 23 ottobre 2019 05:19

ECONOMIA | 11 luglio 2019, 10:59

Claudio Albertinelli la seconda scelta del Savt

Claudio Albertinelli la seconda scelta del Savt

Il Savt si accinge ad eleggere il secondo segretario generale a distanza di circa sei mesi dall’elezione di Alessia Démé, eletta il 23 gennaio e dimessasi il 18 maggio. Il 60% dei 64 membri del Comité Confédéral del Savt ha affidò allora ad Alessia Démé la guida del sindacato valdostano alla quale si era candidato anche Claudio Albertinelli della Funzione pubblica.

Lo sconfitto di allora, Claudio Albertinelli, non si è dato pace. L’aver posto la candidatura alla segreteria il giorno stesso dell’elezione del segretario ed essere stato bocciato ha mal digerito la sua esclusione non si è dato per vinto.

E così con il sostengo dei pensionati Savt è riuscito a raggiungere l’agognata poltrona sulla quale si siederà entro fine mese; salvo colpi di scena.

Le tensioni interne al sindacato non hanno infatti permesso ad Alessia Démé (nella foto) di sviluppare a pieno il suo programma e così ha scelto le dimissioni dalla segreteria per potersi dedicare con più attenzione alla Scuola della quale si occupa da oltre 15 anni come segretaria di categoria.

La segreteria Savt eletta dopo il congresso, oltre che da a Alessia Démé è composta da: vice-segretario generale Alessandro Pavoni (segretario della categoria dei trasporti), Piero Epiney (alla guida della categoria Commercio-Terziario), Stefano Enrietti (segretario del SAVT Edilizia e referente SAVT per la Bassa Valle), Mauro Crétier (funzionario della categoria Funzione pubblica ed Enti locali), Aldo Cottino (nuovo segretario dei Retraités) e Felice Roux quale segretario amministrativo; Claudio Apparenza in quanto direttore del C.A.F. è per Statuto membro di diritto della segreteria confederale

pi.mi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore