CRONACA | mercoledì 13 novembre 2019 15:18

CRONACA | 28 maggio 2019, 11:16

Cessa l'attività l'Associazione Valdostana Cefalee

Cessa l'attività l'Associazione Valdostana Cefalee

Carissime amiche e carissimi amici,

ho condiviso con voi tutti ogni attività in 15 anni di Associazione.

Con infinito dispiacere vi devo comunicare che dopo anni di amicizia e di collaborazione come Presidente dell'Associazione Valdostana delle Cefalee, per motivi personali ho dovuto dare le dimissioni. Visto che non è stato  possibile, al momento, un avvicendamento mi sento costretta a chiudere l'Associazione

Mi sono occupata non solo del vostro mal di testa ma anche di tutte le problematiche personali che questo comporta e con amore ho fatto del mio meglio per sostenervi.

Ho svolto questo impegno con serietà e affetto perché il mal di testa è la storia della nostra vita e ognuno di noi ha il proprio vissuto.

Vi ricordo tutti,  il vostro nome,  il vostro volto e il rapporto che abbiamo avuto in questi anni sarà sempre nel mio cuore.

Ho sempre cercato di rivolgermi in particolare alle donne perché sono loro le più colpite dal mal di testa aiutandole a non perdere mai la propria autostima a non sentirsi mai vittime e sopratutto a non definirsi depresse. La depressione e l'ansia non sono malattie ma è la nostra storia di vita e la nostra eccessiva sensibilità. Dobbiamo alzare la testa, aprire le finestre del nostro cuore e volerci bene. Tante cose vorrei dire alle donne che come me hanno avuto difficoltà più grandi di noi, esperienze di incomprensione, figli da allevare e non sempre con chi avrebbe dovuto esserci accanto.

Vorrei ricordare che ci è stata concessa la possibilità di  presentare la domanda di invalidità e che ripeto spesso siamo la seconda regione d'Italia ad averla ottenuta, oltre a poter accedere dalla psicologa attraverso il Centro Cefalee dell'Ospedale Regionale. Vi ricordate i vari screening su tutto il territorio e le conferenze con la collaborazione dei Neurologi e qui non posso non citare il Dr. Edo Bottacchi, il Dr. Guido Giardini e la nostra carissima  dottoressa Chiara Lia sempre presente e disponibile per tutti noi con  il telefono di emergenza. Ci vorrebbe un'intera pagina per elencare tutto quello che abbiamo fatto. Ma carissimi amici senza di voi non saremmo arrivati qui a raccontarci.

Vi ripeto il mio rammarico e la mia sofferenza nell'aver dovuto prendere questa  decisione ma la vita mi ha dato il coraggio, anche con rimpianto, di  sospendere un'esperienza che non dimenticherò mai.

Io ci sono sempre per tutti voi non come Presidente ma come semplicemente Sara.

Potete telefonarmi al 349 8312286 o scrivermi rosaria.grillo2017@libero.it

Se desiderate vederci e salutarci personalmente sono disponbile per una pizzata!

Vi voglio bene e grazie per aver percorso con me la strada dell'Associazione.

Sara

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore