/ Informazioni pratiche

Informazioni pratiche | 03 giugno 2024, 09:00

Struttura delle zanzariere

Una struttura della zanzariera può variare a seconda del tipo e del produttore.

Struttura delle zanzariere

Di sicuro se abbiamo un fabbro di fiducia e di riferimento potremmo aver chiesto di spiegarci la struttura delle zanzariere, perché abbiamo in mente di installare una per casa nostra o comunque per gli spazi esterni alla stessa.

Le zanzariere tutte ormai sappiamo essere dei dispositivi di protezione che ci tengono alla larga non solo dalle zanzare e dalle loro punture e anche dagli altri insetti come le mosche o le vespe e lo fanno per una casa e sarebbe la stessa cosa anche per un ufficio o per altre strutture.

Chiaramente esistono vari tipi di zanzariere ognuna con delle caratteristiche specifiche e anche con dei materiali diversi e parliamo di alluminio, ma anche acciaio, pe fibre di vetro e praticamente forniscono una barriera fisica contro questi insetti, consentendo sia una certa visibilità e anche una circolazione dell'aria.

Prima di parlare della struttura dobbiamo parlare delle tipologie di zanzariere iniziando da quel rullo che hanno una rete che si avvolge sul rullo installato sopra o lateralmente all'apertura.

Quando le stesse non sono necessarie quella rete può essere ritratta all'interno della custodia protettiva e quindi è molto versatile ed è molto facile da utilizzare.

Poi esistono le zanzariere fisse che sono una soluzione permanente sia per le finestre che per le porte e hanno una struttura solida fissata all'esterno e all'interno del telaio della porta della finestra e sono realizzate in genere in alluminio o in acciaio e le possiamo adattare alle dimensioni specifiche dell'apertura e non richiedono una manutenzione regolare.

Poi possiamo parlare anche di quelle scorrevoli che hanno vari pannelli mobili che scorrono sui binari, sempre da poter utilizzare nelle finestre e nelle porte finestre più ampie e possiamo aprirne solo una parte.

Così come non possiamo non menzionare le zanzariere plissettate che hanno una rete che si piega come un’armonica quando viene aperta o chiusa, rete che viene fissata a un telaio e in genere parliamo di una zanzariera abbastanza elegante come design e adatta per finestre alte e strette.

Una struttura della zanzariera può variare a seconda del tipo e del produttore

Come dicevamo dal titolo di questa seconda parte è vero che una struttura della zanzariera può variare a seconda del tipo del produttore, però questo non toglie che c'è una base e cioè una rete che viene realizzata con un materiale resistente agli insetti.

Noi abbiamo menzionato il PVC e anche l’alluminio, ma potremmo menzionare anche la fibra di vetro e comunque l'obiettivo è sempre quello di bloccare le zanzare e gli altri insetti mantenendo una buona circolazione dell'aria e la rete in genere ha un colore nero o grigio.

Detto questo, comunque, le parti principali della struttura includono il telaio che può essere mobile o fisso e anche le cerniere, cerniere che consentono l'apertura e la chiusura dei pannelli o delle ante.

Teniamo anche presente che le stesse possono essere personalizzate per adattarle alle dimensioni delle porte o delle finestre e sono sempre i professionisti che se ne occupano dopo che sono venuti a fare un sopralluogo.

Richy Garino

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore