/ Zona Franca

Zona Franca | 04 aprile 2024, 13:52

L'OPINIONE DI UN LETTORE: Assessore e direttore Usl provino di persona la malasanità valdostana

È davvero preoccupante constatare che la sanità, pilastro fondamentale del benessere di una comunità, si trovi al centro di così tanti problemi e critiche

L'OPINIONE DI UN LETTORE: Assessore e direttore Usl provino di persona la malasanità valdostana

Caro Direttore di Aostacronaca.it,

Ho letto con grande interesse il suo editoriale sulla precarietà della sanità in Valle d'Aosta pubblicato su Aostacronaca.it. Condivido pienamente le sue preoccupazioni riguardo alle inefficienze e alle disfunzioni del sistema sanitario pubblico nella nostra regione.

È davvero preoccupante constatare che la sanità, pilastro fondamentale del benessere di una comunità, si trovi al centro di così tanti problemi e critiche. Le storie di pazienti che si ritrovano ad affrontare lunghe liste di attesa, servizi aboliti all'improvviso, personale poco disponibile e uffici burocratici inefficienti sono estremamente inquietanti e rivelano gravi lacune nel nostro sistema sanitario. Si tratta di coose che in tanti constatiamo tutti i giorni: GRazie per aver avuto il coraggi di denunciarle. In troppi tacciono.

Sono completamente d'accordo con il suo suggerimento rivolto all'assessore regionale alla sanità, Carlo Marzi, e al Direttore generale dell'Usl, Massimo Uberti, di provare a chiamare, in incognito, uno dei tanti cup per comprendere appieno le disfunzioni della sanità valdostana. È solo attraverso un'esperienza diretta che si può comprendere appieno la gravità della situazione e spero che le sue parole possano sensibilizzare le figure chiave responsabili del nostro sistema sanitario affinché si adottino le necessarie misure correttive.

È essenziale che la Regione e l'Usl agiscano con determinazione per affrontare queste sfide e migliorare la qualità e l'accessibilità delle cure sanitarie per tutti i cittadini della Valle d'Aosta. Investimenti mirati, riforme strutturali e una maggiore attenzione alle esigenze dei pazienti e del personale sanitario sono indispensabili per costruire un sistema sanitario più efficiente, equo e sostenibile.

La ringrazio per aver sollevato questo importante argomento e mi unisco alla sua voce nel chiedere un'immediata azione per migliorare la sanità pubblica nella nostra regione.

Cordiali saluti.

La ringrazio per l'attenzione e la condivisione. Sono dell'avviso che i pazienti trovino il coraggio per far sentire la loro voce. Letta la sua lettera mi sento di sollecitare le associazioni dei consumatori ad avviare una forte azione di protesta e di sensibilizzazione. pi.mi.

red

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore