/ Consiglio Valle

Consiglio Valle | 28 novembre 2022, 22:28

Alla fine ha prevalso, si spera, il buon senso

Pour l'Autonomie ha trovato l'ntesa politica con gli autonomisti ora si passa all'intesa programmatica

Alla fine ha prevalso, si spera, il buon senso

Un anno di instabilità politica, perso un senatore, dato una pessima immagine della politica. E' quanto è riuscita a produrre l'Uv per la miopia e l'incapacità di analisi e valutazione politica. E' quanto è riuscita a produrre l'uv dei personalismi, dei veti, degli antagonismi e delle ambizioni personali.

Ma ora dopo un anno, forse, si si  è ravveduta ed è disposta a rivedere il programma, per inserire alcune delle priorità di Pour l'Autonomie. È l'unica richiesta che il partito autonomista che ha eletto nel Consiglio regionale della Valle d'Aosta l'ex presidente della Regione, Augusto Rollandin, e Marco Carrel, ha espresso in una riunione che si è tenuta nel primo pomeriggio di oggi, al Palazzo regionale.

I partner di maggioranza -Union Valdôtaine, Federalisti Progressisti-Partito Democratico, Alliance Valdôtaine-Vallée d'Aoste Unie, Stella Alpina ed Evolvendo- sono possibilisti anche sull'allargamento del perimetro della maggioranza dagli attuali 18 consiglieri a 20, sia a un ingresso in giunta di un esponente di Pla. I tempi, però, sono la grande incognita: mercoledì si riunirà il Consiglio regionale.

La rivisitazione del programma di legislatura potrebbe essere più complesso del previsto, così come trovare una quadra per i posti in giunta e nelle commissioni consiliari, visti i tanti mal di pancia soprattutto in casa unionista.

red.pi.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore