/ Informazioni pratiche

Informazioni pratiche | 21 settembre 2022, 07:00

Cos’è un prestito personale e come richiederlo

Il prestito personale è un prodotto di credito al consumo che si basa su un finanziamento inerente una determinata somma con un tasso di interesse fisso. Scopriamo come funziona

Cos’è un prestito personale e come richiederlo

È stato appena messo sul mercato lo smartphone dei tuoi sogni ma preferisci pagarlo comodamente? Non è un problema se sai cos’è un prestito e hai intenzione di richiederne uno. Ecco quali sono i principali vantaggi.

Il vantaggio del prestito personale

Un prestito personale rientra a pieno titolo nella categoria di finanziamenti non finalizzati, ovvero quei prestiti che non necessitano di una motivazione specifica affinché possa essere richiesto. Per questo motivo, vi è l’assenza del cosiddetto venditore convenzionato e la trattativa si riduce all’istituto di credito e al soggetto interessato al prestito personale.

Perché il prestito online è funzionale ed efficace

Un prestito, di qualsiasi natura, può essere richiesto sia fisicamente alla finanziaria o all’istituto di credito che online. Ciò che solitamente differenzia un prestito da un altro sono i tassi di interesse ed il piano di rateizzazione. Alcuni dei principali vantaggi del richiedere un prestito personale online riguardano la velocità con cui la pratica può essere inoltrata ed accettata, un’ampia gamma di scelta e tassi di interesse più bassi. Per questo motivo, dotandosi di una buona dose di consapevolezza e affidandosi a comparatori di prestiti online come Loanscouter, sarà possibile scegliere la forma di finanziamento migliore.

Quali sono le maggiori finanziarie a cui richiedere un prestito?

Oggigiorno richiedere un prestito risulta essere alla portata di tutti grazie alla facilità ed alla velocità dell’operazione. Tuttavia, la scelta della finanziaria è uno step importante affinché si trovi la soluzione ideale per il progetto che si intende sviluppare. Comparare i big player del settore aiuterà a risparmiare molto sul tasso d’interesse.

Perché informarsi sul miglior prestito aziendale?

Le motivazioni per richiedere un prestito sono le più varie. Solitamente, quando si intende acquistare un elettrodomestico o elementi d’arredamento la scelta migliore risulta essere il prestito finalizzato, ovvero quel tipo di prestito che necessita di una motivazione specifica. Tuttavia, la possibilità di richiedere del credito si estende ad un elenco di attività o d’acquisto molto lungo. Qui di seguito è possibile trovare solo alcuni esempi:

 

  • Prestito arredamento
  • Prestito matrimonio
  • Prestito auto/moto
  • Prestito spese mediche
  • Prestito avvio attività
  • Prestito per consolidamento dei debiti

Tasso d’interesse: cos’è e come funziona

Il tasso di interesse equivale alla percentuale dell’interesse su un determinato prestito e quindi all’importo della remunerazione che spetta all’istituto di credito che ha finanziato il prestito. Il debitore, ovvero colui che richiede il credito, dovrà quindi impegnarsi a pagare una somma di denaro superiore a quella richiesta inizialmente. Il tasso di interesse si basa su due statistiche specifiche, ovvero il TAN ed il TAEG.

Il TAN è l’acronimo di Tasso Annuo Nominale ed è una stima che tiene conto degli interessi dovuti su un prestito in un anno. Il TAEG invece racchiude tutte le spese del prestito tra cui commissioni, spese d’istruttoria, assicurazioni. La differenza principale tra TAN e TAEG è semplicemente che il TAN è meno illustrativo del quadro completo finanziario del soggetto rispetto al TAEG o anche denominato ISC (Indice sintetico di costo).

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore