/ Informazioni pratiche

Informazioni pratiche | 29 luglio 2022, 07:44

Compiti e mansioni del consulente del lavoro

Ma quali sono i compiti e le mansioni di un consulente del lavoro?

Compiti e mansioni del consulente del lavoro

Il Consulente del lavoro è un libero professionista dell’area giuridico-economica, che opera nello specifico in ambito giuslavorista, occupandosi della gestione in campo amministrativo, economico e legale, del personale subordinato e parasubordinato di un’azienda, un’organizzazione o un ente, e di tutti gli adempimenti legali ad essa relativi.

 

Ma quali sono i compiti e le mansioni di un consulente del lavoro?

Un consulente del lavoro fondamentalmente  affianca aziende, enti e organizzazioni nella gestione del personale per quanto riguarda gli aspetti economici, assicurativi e previdenziali, nel rispetto delle norme in vigore in ambito lavorativo.

Le sue mansioni, nello specifico, interessano:

●        la gestione di tutte le fasi di definizione, evoluzione e anche cessazione di un rapporto di lavoro subordinato

●        la consulenza tecnica in materia di lavoro, per quanto riguarda la stipula di contratti, convenzioni etc. e la gestione dei rapporti aziendali

●        l’inquadramento dell’azienda e dei suoi dipendenti per quanto riguarda l’iscrizione agli Istituti previdenziali e assicurativi

●        la gestione dei rapporti e delle comunicazioni con detti enti di previdenza sociale e assicurativa, INPS, INAIL, con i sindacati e i Centri per l’Impiego

●        la consulenza tecnica in fase di contenzioso, laddove fosse necessario, in merito a problematiche relative ad ispezioni, ricorsi, controversie collettive o individuali

●        la consulenza tecnica di parte, in assistenza del Giudice o di una delle parti in causa, in sede di conflitto processuale

●        la gestione di crisi d’impresa

Accanto a queste mansioni generiche, che riguardano ciò che un consulente del lavoro può fare, troviamo i compiti più specifici, che fanno parte delle incombenze quotidiane di un consulente del lavoro che opera per un’azienda o come libero professionista.

 

Mansioni del consulente del lavoro in sede di contenzioso

Quando il consulente del lavoro viene chiamato in qualità di tecnico di ufficio o di parte ad offrire una consulenza per il pubblico o per un privato, deve essere in grado di assistere il cliente, il Giudice o quali che siano le parti in conflitto, mettendo a disposizione le proprie conoscenze tecniche:

●        assistendo il cliente in sede di contenzioso presso gli uffici e le commissioni previdenziali e dell’amministrazione finanziaria

●        rappresentando e assistendo l’azienda nelle vertenze extragiudiziali, ovvero conciliazioni e arbitrati

●        assistendo l’azienda nelle relazioni aziendali, controlli, convenzioni etc.

Mansioni del consulente del lavoro per aziende

Tra i compiti che ogni giorno un consulente del lavoro svolge per un’azienda annoveriamo:

 

●        elaborazione CU (Certificazione Unica) per ciascun dipendente

●        Registrazione di avviamenti e cessazioni di rapporti di lavoro ai Centri per l’Impiego

●        Trasmissione telematica delle dichiarazioni fiscali

●        Trasmissione delle dimissioni in modalità telematica

●        elaborazione buste paga e contributi mensili in base ai contratti collettivi e individuali

●        redazione dei contratti di lavoro tra azienda e dipendente

●        iscrizione dei dipendenti agli istituti previdenziali (come l’INPS) e assolvimento di altri adempimenti previdenziali e assicurativi

 

Ulteriori mansioni del consulente del lavoro

 

Infine, il consulente del lavoro può svolgere anche funzioni in ambito di:

●        segnalazione e denuncia di attività di antiriciclaggio e/o finanziamento di terrorismo

●        conciliazione e arbitrato delle controversie di lavoro

●        asseverazione della regolarità, da un punto di vista normativo, dei rapporti lavorativi esistenti tra datore di lavoro e lavoratore

 

La professione di consulente del lavoro include un settore molto vasto ed abilita allo svolgimento di mansioni anche molto differenti tra loro.

Perciò, il portfolio di competenze di un consulente del lavoro deve poter coprire ciascuna delle mansioni sopra elencate.

 

Il mondo che ruota attorno alla figura del consulente del lavoro è molto ampio, scopri subito tutto quello che c’è da sapere sul sito di Terrazzini & partners, studio di consulenza del lavoro a Milano.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore