/ EVENTI E APPUNTAMENTI

EVENTI E APPUNTAMENTI | 10 giugno 2022, 12:00

Gran San Bernardo, incontro bilingue per il "Café Citoyen"

Appuntamento giovedì 23 giugno, alle 16, all'ospizio l'evento che permetterà, grazie all'intervento dei relatori e dei ricercatori coinvolti, di approfondire molti aspetti socio-politici e storici del colle e di altri luoghi similari, in una dimensione unificante e non solo di frontiera e limite.

L'Ospizio del Gran San Bernardo

L'Ospizio del Gran San Bernardo

Dalle legioni romane alle tribù barbare, dai Saraceni agli imperatori del Sacro Romano Impero, ai Papi, ai pellegrini della Via Francigena, a Napoleone Bonaparte e al suo esercito, fino ad arrivare ai giorni nostri.

Il colle del Gran San Bernardo fin dall'antichità ha svolto un ruolo fondamentale nelle relazioni tra il nord ed il sud dell'Europa. Ed è lì che, nel 1050, San Bernardo d'Aosta vi fondò l'attuale ospizio, ancora oggi luogo di passaggio di migliaia di visitatori e viaggiatori.

La sua identità storica e il suo valore culturale e naturale saranno i protagonisti del terzo Café Citoyen, la serie di incontri organizzati dalla Fondazione Montagna sicura, in collaborazione con i partner transfrontalieri, nell'ambito del progetto Alcotra "Parcours d'interprétation du patrimoine naturel et culturel".

L'appuntamento è per giovedì 23 giugno, alle 16, all'ospizio del Gran San Bernardo. L'incontro bilingue, in italiano e in francese, permetterà, grazie all'intervento dei relatori e dei ricercatori coinvolti, di approfondire molti aspetti socio-politici e storici del colle e di altri luoghi similari, in una dimensione unificante e non solo di frontiera e limite. Non mancheranno proiezioni di immagini, antiche stampe e fotografie. L'incontro è gratuito e aperto a un massimo di 70 persone.

La prenotazione è obbligatoria inviando una mail all'indirizzo parcours-interpretation@fondms.org, entro le 12 di venerdì 17 giugno.

red.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore