/ AGRICOLTURA

AGRICOLTURA | 01 giugno 2022, 15:16

Aosta: Forte impegno per sostenere attività estive per bambini e ragazzi con disabilità

Cambio di strategia, non una smobilitazione di servizi, men che meno una perdita di attenzione nei confronti delle famiglie

L'assessore Samuele Tedesco impegnato nel valorizzare le politiche giovanili

L'assessore Samuele Tedesco impegnato nel valorizzare le politiche giovanili

L’estate 2022 dei servizi sociali del Comune di Aosta sarà ricordata per il giro di boa nelle iniziative per i bambini e i ragazzi con disabilità nel periodo estivo.

In nota l’amministrazione spiega che la scelta di non affidare in prima persona centri ludico-ricreativi come in passato rappresenta un cambio di strategia, non una smobilitazione di servizi, men che meno una perdita di attenzione nei confronti delle famiglie con bambine/i con disabilità.

Infatti, il settore delle attività ricreative semiresidenziali estive vede un mercato ricco di offerte differenti e qualificate promosse da Terzo settore e oratori, enti e associazioni. “Agli Enti pubblici – sottolinea una nota municipale - spetta il compito di sostenere economicamente la frequenza di tali servizi, lasciando alle famiglie la possibilità di scegliere liberamente i soggetti ai quali affidare i loro figli. Particolare attenzione, naturalmente, è dovuta alle varie situazioni di fragilità che beneficeranno di contributi più corposi e adeguati ai maggiori carichi assistenziali che gli organizzatori sono disponibili ad assicurare”.

Per questo il Comune di Aosta erogherà voucher del valore compreso tra 100 e 300 euro in base a diversi indicatori, per un investimento di circa 40 mila euro. A questo si aggiungeranno ulteriori 15.000 euro per l’erogazione di voucher, dell’importo massimo di 1.000 euro, a favore di minori con disabilità, in modo da permettere il rinforzo del personale educativo-assistenziale necessario alla loro accoglienza.

L’amministrazione ricorda ancora che all’interno dei 50 mila euro stanziati per sostenere l’offerta su due turni del progetto “Pinarella di Luna”, riattivato dopo anni di sospensione, è prevista la copertura dei costi per il reclutamento di assistenti/educatori supplementari dedicati all’accoglienza di alcuni minori con disabilità.

Inoltre, in un’ottica di welfare di comunità integrato, che vede l’azione degli Enti locali affiancata dall’Amministrazione regionale, la nota spiega che “due giorni or sono l’Assessorato regionale dello Sviluppo economico, Formazione e Lavoro ha attivato la procedura per richiedere i voucher per la fruizione di servizi di conciliazione nel periodo estivo da parte delle famiglie con a carico figli con disabilità”.

La misura di conciliazione, prevista nell’ambito del Programma annuale degli interventi di politica del lavoro 2022, prevede un finanziamento complessivo di 200 mila euro. Il voucher viene erogato a copertura delle spese sostenute fino a un importo massimo di due mila euro.  

pi.mi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore