/ CRONACA

CRONACA | 14 gennaio 2022, 10:00

Challand-Saint-Anselme: Rincarano i rifiuti, aumentano le tasse ma si spendono quasi 30mila euro per un maxi gazebo

Dalla delibera pubblicata sull’albo pretorio virtuale non si comprendono appieno le ragioni dell’acquisto e così la trasparenza è offuscata per via del poco dettagliato documento

Challand-Saint-Anselme: Rincarano i rifiuti, aumentano le tasse ma si spendono quasi 30mila euro per un maxi gazebo

“Al fine di incentivare gli investimenti pubblici nel settore delle infrastrutture e dei servizi pubblici, nonché al fine di far fronte alle ricadute economiche negative a seguito delle misure di contenimento e dell’emergenza sanitaria globale del COVID-19, in deroga agli articoli 36, comma 2, e 157, comma 2, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, recante Codice dei contratti pubblici, si applicano le procedure di affidamento di cui ai commi 2, 3 e 4, qualora la determina a contrarre o altro atto di avvio del procedimento equivalente sia adottato entro il 30 giugno 2023”. E’ questo, in generale, il riferimento burocratica per il quale l’amministrazione comunale di Challand-Saint-Anselme giustifica l’investimento di oltre 28mila euro per l’acquisto di una max gazebo.

Un acquisto ai più incomprensibile e ingiustificato, anche e a norma amministrativa e burocratica, perché viene fatto quando aumentano le tasse la quota a carico dei cittadini per lo smaltimento rifiuti pesano sempre di più.

E’ pure vero, come si legge nella delibera, che “l’Amministrazione comunale intende incentivare lo svolgimento di attività anche scolastiche, incontri e socializzazione, nel rispetto del distanziamento sociale, outdoor e per lo svolgimento di tali attività sopracitate all’aperto, anche in caso di condizioni meteorologiche incerte o sfavorevoli, si rende necessario l’acquisto di un gazebo di grandi dimensioni da mettere a disposizione dei servizi dell’ente per promuovere in sicurezza tali attività”, ma fino ad oggi cosa è stato fatto per favorire la socializzazione considerato che sono più di due anni che siamo in “isolamento” covid?

Le scelte politico-amministrative sono in capo a chi guida il comune ma è altrettanto vero che i cittadini possono esternare perplessità sulle scelte medesime. Dopo le bici, i monopattini e le biciclette ora i soldi pubblici servono anche ad acquistare i gazebo maxi.

Files:
 Acquisto gazebo (489 kB)

elte

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore