/ AMBIENTE

AMBIENTE | 27 novembre 2021, 14:04

Approvato decreto riqualifica aree-discariche contaminate ‘siti orfani’

I siti orfani sono quelle aree contaminate la cui responsabilità dell'inquinamento non è attribuibile ad alcuno: discariche abusive, interramenti illeciti, utilizzo di compost fuori specifica su terreni agricoli anziché in discarica

Area ex Balzano (foto archivio VdA Structure

Area ex Balzano (foto archivio VdA Structure

Ilssa Viola a Pont-Saint-Martin, l’area ex Balzano a Verres e ancora  l’area a sud dello Stadio Comunale Brunod a Châtillon sono i siti ‘orfani’ situati in Valle d‘Aosta che figurano tra gli oltre 270 aree incluse nell'elenco di interventi che il Ministero potrà finanziare con oltre 500 milioni di euro a disposizione, da sommare ai 105 milioni previsti con apposito decreto del 2020.

Si tratta di aree che gravano sulle amministrazioni locali con costi di risanamento ambientale talvolta insostenibili anche per grandi Comuni. In questi siti non è mai stata avviata bonifica e non sono mai stati previsti dei finanziamenti, e fino ad ora non esisteva definizione o procedura per consentire il sostegno economico a quelle amministrazioni che intendevano farsi carico dell'onere di bonifica.  

A darne notizia e la deputata della Valle d’Aosta, Elisa Tripodi (nella foto) che precisa: “E’ il frutto di un importante lavoro iniziato dal M5S assieme al ministro Costa e proseguito ora grazie alla dedizione e l'attenzione della sottosegretaria al Mite Ilaria Fontana”.

ascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore