/ AGRICOLTURA

AGRICOLTURA | 24 settembre 2021, 11:25

Orto VdA, ovvero stagionalità a 'chilometro zero'

Orto VdA, ovvero stagionalità a 'chilometro zero'

Come logo, una semplice carota; come obiettivo la promozione delle produzioni di verdura, frutta e piante officinali valdostane a chilometri zero. E' il consorzio 'OrtoVdA , costituito lo scorso 16 febbraio con 13 soci fondatori è presentato questa mattina nella cantina sperimentale Joseph Vaudan dell'Institut Agricole Régional, ad Aosta.

"Gli artefici principali sono i 12 ragazzi che si sono messi insieme- spiega Alessandro Neyroz, presidente del Consorzio per la valorizzazione e la tutela dei prodotti ortofrutticoli della Valle d'Aosta- La volontà è fare promozione dei propri prodotti e l'eventuale difesa dei propri prodotti. Siamo arrivati a costituire il consorzio a una decina d'anni dall'inizio della nostra collaborazione".

L'obiettivo del consorzio è dunque la valorizzazione dei prodotti valdostani, "un pochettino snobbati rispetto a quanto offre la grande distribuzione, prodotti di qualità superiore rispetto a quanto troviamo sul mercato", sostiene Neyroz. Altro scopo è la tutela della stagionalità, "senza alcun tipo di forzatura", con conservazione quasi nulla. "Raccolti al mattino, i prodotti possono essere nel piatto già la sera stessa".

Il consorzio vuole facilitare la commercializzazione, presentandosi come voce univoca per prezzi, modalità di fornitura e tempi, e stimolare la creazione di filiere produttive e reti tra produttori. Il consorzio è aperto a nuove adesioni.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore