/ CRONACA

CRONACA | 21 settembre 2021, 18:56

Chiesto processo immediato per 36enne che picchiava la sua compagna

Chiesto processo immediato per 36enne che picchiava la sua compagna

Da mesi la picchiava selvaggiamente, anche in mezzo alla strada, fra i passanti e più di una volta la donna aveva dovuto chiedere soccorso al 118. Vessazioni che forse ora sono giunte al termine: la procura di Aosta ha infatti chiesto il giudizio immediato per un cittadino tunisino di 36 anni, domiciliato a Cogne e accusato di lesioni e maltrattamenti nei confronti della compagna. E' stato arrestato nei giorni scorsi ad Aosta dagli agenti di una Volante della polizia, allertati telefonicamente dai testimoni dell'ennesima aggressione.

Quando gli agenti sono arrivati sul posto, ai giardinetti di fronte al Palazzo di Giustizia teatro di altre gesta violente dell'uomo nel recente passato, lo hanno trovato mentre insultava e picchiava la compagna, che è stata poi condotta in ospedale dove i medici hanno evidenziato diversii lividi sul suo corpo, alcuni risalenti nel tempo.


Lei ai sanitari ha ammesso che da alcuni mesi il suo fidanzato, che ha peraltro precedenti, la maltrattava e la insultava praticamente tutti i giorni. L'ultimo litigio violento, che lo ha condotto all'arresto, è avvenuto per futili motivi: lei gli aveva chiesto i soldi per il treno e lui le aveva storto un dito e poi l'aveva colpita.

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore