/ ECONOMIA

ECONOMIA | 30 luglio 2021, 12:00

Cosa sono gli infissi a taglio termico

La tecnologia degli infissi a taglio termico è del tutto funzionale sia nei luoghi in cui fa particolarmente caldo che in quelli dove fa freddo

Cosa sono gli infissi a taglio termico

Quando si parla di infissi a taglio termico si fa riferimento a una particolare tipologia di finestre che, caratterizzate da una struttura sui generis, vanno a tagliare quello che viene chiamato ‘ponte termico’. Di che cosa si tratta? È il flusso di calore che passa dall’interno della casa all’ambiente esterno e viceversa.

La tecnologia degli infissi a taglio termico è del tutto funzionale sia nei luoghi in cui fa particolarmente caldo che in quelli dove fa freddo.

Per quanto riguarda i migliori materiali, partendo dal presupposto che stiamo parlando di una tecnologia frequente nei vari tipi di finestra, si sente parlare spesso dell’alluminio. Questo materiale non è in grado da solo di assicurare un perfetto isolamento e il riferimento è in tal caso agli infissi in alluminio a taglio freddo, le cui prestazioni sono pessime: trasmettono il freddo in casa quando fuori la colonnina di mercurio scende in picchiata e fanno entrare il grande caldo in caso contrario. Si tratta di infissi presenti in molti casi nelle abitazioni più datate, ecco perché – appena possibile – la cosa migliore da fare sarà sostituirli con infissi a taglio termico in alluminio.

Questi ultimi garantiscono standard altissimi in fatto di isolamento termico (a patto che l’isolamento anche del resto della casa sia reso performante, per esempio provvedendo alla perfetta coibentazione del tetto). Trattandosi di elementi chiave in relazione al miglioramento della qualità della vita all’interno della casa, è sempre bene optare per prodotti di qualità e sondare per esempio tra le soluzioni offerte da portali specializzati come ad esempio https://aluprof.eu/it. Dal momento che questa tecnologia innovativa prevede la presenza tra due lastre di vetro di una canalina, diventa possibile scongiurare l’antiestetico e fastidioso fenomeno della condensa.

Diversamente da quanto avviene invece con i normali infissi in alluminio o con quelli di vecchia generazione: qui bastano pochi istanti per vedere la superficie riempirsi di goccioline, proprio come avviene quando togliamo dal frigo una bottiglietta d’acqua. Dal momento che invece ricorrendo a questi speciali infissi non vi è alcun contatto tra gli strati di vetro – quello esposto all’ambiente caldo e quello esposto dalla parte più fredda – non c’è alcun pericolo che si formi la condensa. In conseguenza di questo, ovviamente, si potranno scongiurare infiltrazioni e muffe di ogni tipo.

Ma come funzionano gli infissi a taglio termico?

Essi vanno a interrompere la conducibilità termica, tagliando il flusso di calore tramite l’azione dei materiali che compongono l’infisso stesso. In questo modo la temperatura interna della casa può essere mantenuta mite per più tempo.

Installare infissi in alluminio a taglio termico comporta costi maggiori d’acquisto, ma consente – nel breve e nel lungo periodo – di risparmiare sui costi di riscaldamento e raffrescamento della casa, riducendo l’impatto delle bollette nella routine quotidiana. Nel caso in cui si decida di posizionare infissi a taglio termico in relazione alla finestra del tetto, senza dubbio è la cosa migliore da fare per aumentare la vivibilità di una stanza che altrimenti sarebbe difficile raffrescare.

Bruno Albertinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore