/ CRONACA

CRONACA | 14 giugno 2021, 12:58

Giornata mondiale del donatore di sangue

Trend positivo per la raccolta di plamsa in Valled'Aosta nei primi mesi del 2021

Giornata mondiale del donatore di sangue

Anche ad aprile si è registrata nella nostra regione una crescita con il 39 per cento in più rispetto all'anno precedente.Il primo quadrimestre segna un aumento del 13 per cento. La Valle d'Aosta sulla scorta di questi dati sale sulpodio delle tre regioni italiane più virtuose con circa 8 chilogrammi di plasma raccolto ogni melle abitanti. Anche il sito nazionale Avis e del centro nazionale sangue pone in evidenza questo lusinghiero risultato della più piccola regione italiana dovuto è ben ricordarlo sempre per oltre l'85 per cento ai donatori valdostani dell'AVIS.

In occasione del 14 giugno il Capo dello Stato ha ringraziato l'associazione per l'impegno con cui, ogni giorno, «protegge la vita, la salute e i diritti della collettività» Un pensiero per tutte le donne, gli uomini e soprattutto i giovani che, attraverso la donazione del sangue, trasmettono un messaggio di condivisione e solidarietà. È quello che ha voluto rivolgere il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ad AVIS Nazionale nel messaggio che ha inviato alla nostra associazione in vista della Giornata mondiale del donatore.

Un testo carico di significato con cui il Capo dello Stato ha voluto ricordare l'impegno profuso anche in un periodo così complicato come quello caratterizzato dalla pandemia, «per proteggere la vita, la salute e i diritti della collettività».Un ringraziamento a tutti i volontari e un incoraggiamento a «proseguire la loro opera testimoniando i valori della generosità e della gratuità.

"Grazie tante, grazie". Sono le parole che Papa Francesco ha pronunciato domenica 13 giugno ai donatori di AVIS presenti in piazza San Pietro insieme a tanti altri fedeli per il consueto appuntamento domenicale dell'Angelus. Il Santo Padre ha voluto salutare così tutti i volontari in occasione della Giornata mondiale del donatore di sangue che si celebra lunedì 14 giugno. Un messaggio breve, ma ricchissimo di significato che ha ribadito l'importanza di questo gesto etico e non remunerato che i nostri volontari hanno accolto con applausi e preghiere di ringraziamento.

ascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore