/ CRONACA

CRONACA | 13 maggio 2021, 10:20

Valle d'Aosta 'sospesa' tra zone arancione e gialla

Valle d'Aosta 'sospesa' tra zone arancione e gialla

"I dati di oggi consigliano prudenza; la Valle d'Aosta è effettivamente in bilico tra il passare in zona gialla oppure restare in zona arancione ma prima di ogni altra urgenza viene la tutela della salute".

Così Luca Montagnani, responsabile per l'emergenza sanitaria coronavirus in Valle, commenta l'analisi dei dati del contagio da Covid-19 relativi alla scorsa settimana, che inducono a sperare in un ulteriore passo avanti della nostra regione.

L'incidenza dei nuovi casi positivi ad oggi è intorno a 160 su 100.000 abitanti, l'indice Rt è inferiore a 1. Saranno determinanti i dati delle ultime ore per confermare o meno il calo del contagio in Valle. Il passaggio in zona gialla consentirebbe di allentare le misure restrittive, in particolare per quanto riguarda l'apertura di bar e ristoranti, l'organizzazione di eventi e la ripresa di alcune attività sportive.

In tal senso il presidente della Giunta, Erik Lavevaz, ha inviato una lettera al ministro della Sanità, Roberto Speranza. Alla base della richiesta ci sono: "l'indice Rt della Valle d'Aosta che è sotto la soglia dell'1 da oltre un mese; l'incidenza dei nuovi casi positivi che è intorno a 150 su 100.000 abitanti; gli indici ospedalieri che sono molto buoni". 

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore