/ CRONACA

CRONACA | 11 maggio 2021, 15:16

Sono 23 su 233 tamponi i nuovi casi Covid in Valle

Intanto sono circa 500 gli operatori dell'ospedale Parini di Aosta tra medici, infermieri, oss e amministrativi che ancora non sono stati vaccinati contro il coronavirus

Sono 23 su 233 tamponi i nuovi casi Covid in Valle

Continua a calare la curva dei contagi Covid e pertanto a ridursi il numero di positivi in Valle d'Aosta che oggi scende a 534, 34 in meno di ieri.

I nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore sono 23 (su 233 tampini effettuati), mentre i guariti sono 56. Si registra tuttavia un nuovo decesso che porta il numero complessivo delle vittime dall'inizio della pandemia a 464.

E' quanto emerge dal Bollettino di aggiornamento dell'emergenza Covid-19 diffuso dalla Regione, sulla base dei dati dell'Usl. Si riduce anche il numero di pazienti ricoverati all'ospedale Parini di Aosta: sono 31, contro i 36 di ieri, di cui 9 in terapia intensiva.

E sono circa 500 gli operatori dell'ospedale Parini di Aosta - tra medici, infermieri, oss e amministrativi - che ancora non sono stati vaccinati contro il Covid-19. Se non lo faranno nelle prossime settimane (i venerdì di maggio sono stati riservati proprio alla vaccinazione dei sanitari su base volontaria) rischiano di essere sospesi dal lavoro senza stipendio, come previsto dalla normativa oggi in vigore. L'Usl ha già inviato loro una lettera, sollecitando di provvedere. "Se le loro posizioni non verranno regolarizzate - ha spiegato il direttore generale dell'Usl, Angelo Pescarmona - scatterà la procedura prevista dal decreto legge 44 ovvero verrà dato un ultimatum per la vaccinazione, poi ci sarà il tentativo di ricollocazione in altri ruoli e infine la sospensione. E' chiaro che questa situazione rischia fortemente di rallentare l'attività ordinaria ospedaliera nella prossima estate, con alcuni servizi a rischio". 

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore