/ ECONOMIA

ECONOMIA | 15 aprile 2021, 20:13

Bentornata Scuola Cogne, fucina in Valle d’Aosta di tanti Maestri del Lavoro

È rinata a novembre con 14 allievi iscritti al percorso di formazione “Il manutentore dell’industria 4.0”. Un progetto promosso dalla Regione, da Confindustria, dall’Istituto Don Bosco e da alcune realtà produttive.Il primo corso nel 1938, il primo iscritto, Mario Rossi, divenne Maestro del lavoro. La Scuola investì sui figli dei suoi lavoratori e dei campagnards valdostani

Bentornata Scuola Cogne, fucina in Valle d’Aosta di tanti Maestri del Lavoro

La rinascita della Scuola Cogne è ampiamente descritta con dovizia di particolari nel N°1 - Marzo 2021 Magistero del Lavoro, rivista della Federazione Nazioanel Maestri delLavoro. A fima del Maestro del Lavoro Luigi Busatto, membro della commissione “Scuola Lavoro” del Consolato Valle d’Aosta, scrive: "La lungimiranza del progetto della Cogne Industrial School si specchia in quella che fu la lungimiranza della Scuola Cogne: investire nella singola proprietà intellettuale, sull’effettivo fabbisogno culturale dell’azienda, assicurando anche un dovere di riconoscenza emotiva a lungo termine, creando quell’arricchente formazione necessaria ed indi-spensabile per un futuro accesso individuale all’economia di rete, anche come imprenditori di se stessi. Questa iniziativa illumina la prerogativa di proporre una procedura ideale nell’identificazione e formazione di quel-le 'middle skills' che si acquisirebbero tra il diploma e la laurea, per fornire le competenze mancanti per quei quasi due milioni di posti di lavoro disponibili nel nostro Paese".

Al mopmento di presentare l'inziativadel valore di circa 500.000 euro e finanziata attraverso il Fondo Sociale Europeo, l’Assessore regionale alle politiche del lavoro, Luigi Bertschy (nella foto), sottolineaò come fosse"il calcio di inizio della partita che l’Assessorato alle politiche del lavoro vuole giocare in favore dei giovani.

Quest’iniziativa è la prima che viene attuata con la nuova modalità: prevedere progetti di formazione condivisi con le aziende del territorio che diano risposte concrete e immediate in termini occupazionali ai partecipanti.

L’invito è dunque di iscriversi al percorso e partecipare alla formazione, per ottenere ciò che è davvero importante per il futuro lavorativo di ogni giovane: competenze qualificate e lavoro, che danno dignità e sicurezza nella vita.”  

PER SAPERNE DI PIU'

Files:
 Magistero articolo sulla scuola Cogne 04 2021 (4.6 MB)

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore