/ AMBIENTE

AMBIENTE | 14 gennaio 2021, 14:44

Alluvione di ottobre ha causato danni in Valle per milioni di euro

La Regione sta completando i sopralluoghi e l'iter per avviare le azioni di sostegno alle attività economiche delle zone colpite

Alluvione di ottobre ha causato danni in Valle per milioni di euro

Una 'mini' alluvione che però ha causato danni ingenti, quella dell'ottobre scorso in Valle d'Aosta.

"Da un'analisi sull'intero territorio regionale la stima dei danni ammonta a circa tre milioni e 94.000 euro per le attività produttive e un milione e 669.000 euro per i beni privati", ha detto oggi l'assessore regionale alle Opere pubbliche, Carlo Marzi, rispondendo in Consiglio Valle ad un'interpellanza sul risarcimento per i danni causati dalle piogge di ottobre 2020 presentata da Erik Lavy (Lega Vda).

"Alcuni tecnici della Protezione civile - ha aggiunto Marzi - la scorsa settimana hanno effettuato dei sopralluoghi nel territorio regionale per concludere l'iter procedurale. Con quest'atto saranno definite le tipologie di beni distrutti o danneggiati e di danni ammissibili a contributo ed i relativi importi percentuali, oscillanti tra il 50% e l'80% a seconda della tipologia. Alla chiusura dello stato di calamità, inoltre, la Regione potrà prevedere misure di aiuto finanziario sia a favore delle attività produttive che per i privati, non cumulabili con gli analoghi interventi statali".

"I consorzi di miglioramento fondiario che hanno riportato danni maggiori - ha concluso l'assessore - sono stati Hone e Pontboset, che avranno priorità nel bando per i contributi per i consorzi in uscita a febbraio-marzo. Per il ripristino dei terreni alluvionati si chiederà il risarcimento danni per calamità naturale in fase di predisposizione".

Ha replicato Lavy: "È importante dare risposte ai cittadini e alle attività coinvolti dalla calamità"

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore