/ CRONACA

CRONACA | 15 novembre 2020, 12:30

OGGI NEL 2019: I disagi per la prima abbondante nevicata

Fatti di cronaca. Contrariamente alle condizioni meteo di quest'anno lo scorso anno nevicava. Ma, come spiega il servizio meteo regionale, nel pomeriggio il passaggio di un debole fronte si avranno velature più spesse dal pomeriggio e qualche precipitazione serale, soprattutto in alta Valle. L'inizio di settimana, dopo questo episodio, sembra fresca nelle valli e con nuvole alte e temperature in ripresa in quota per una rimonta anticiclonica, prima della possibile discesa di un'area depressionaria accompagnata da venti nord-occidentali tra giovedì e venerdì

La prima neve a Cogne (foto da profilo Fb Sei di Cogne se...

La prima neve a Cogne (foto da profilo Fb Sei di Cogne se...

15 NOVEMBRE 2019 nevica da ieri sera soprattutto in alta valle, le precipitazioni intense dovrebbero cessare questa notte ma anche se la fiocca è arrivata quasi s'improvviso i disagi sulle strade sono stati contenuti. Eccezion fatta per la chiusura temporanea di alcuni transiti comunali a La Salle, a Cogne (dove sono caduti 60 centimetri di neve) e nella Valsavarenche la nevicata non ha fatto registrare incidenti o particolari allarmi. Questa mattina il traforo del Gran San Bernardo è rimasto chiuso ai mezzi pesanti per circa due ore nel tratto svizzero, fino a Martigny, poi la circolazione è ripresa normalmente. 

Gli operatori turistici delle località in quota guardano con ottimismo alla prima nevicata che potrebbe consentire di anticipare di qualche giorno l'apertura della stagione invernale. Oltre i duemila metri sono caduti almeno 50 centimetri di neve come nella Val Ferret, dove però la porzione del ghiacciaio di Planpincieux a rischio crollo non ha subito accelerazioni anzi il rallentamento dello scivolamento verso valle risulta costante in termini di velocità, con uno spostamento medio giornaliero di 25 cm contro i 60 nei giorni di massima allerta, a ottobre. Anche negli altri settori del ghiacciaio non a rischio crollo lo spostamento risulta rallentato, con una media dai 20 ai 15 centimetri giornalieri di scivolamento.

red.pi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore