/ CRONACA

CRONACA | 21 novembre 2019, 13:05

Tragedia sul Bianco, precipitano e muoiono due noti alpinisti francesi

Maximilien Bonniot

Maximilien Bonniot

Incidente mortale nel massiccio del Monte Bianco, dove questa mattina sono stati individuati i corpi di due noti alpinisti francesi: Maximilien Bonniot, membro del Peloton militaire de haute montagne, e Pierre Labbre, guida alpina di Chamonix.

Dai primi accertamenti dei gendarmi del soccorso alpino di Chamoni, sono precipitati per 300 metri lungo la parete nord-est dell’Aiguille du Plan, cima che fa parte delle Aiguille du Chamonix. Bonniot e Labbre erano partiti la mattina di mercoledì 20 novembre per salire la Via Bonington; l’allarme è scattato in serata quando i due non hanno dato notizie. Non risultano tracce di crolli, dalla tipologia di incidente i due stavano progredendo in conserva con la corda tesa.

Bonniot e Labbre erano conosciuti nell'ambiente alpinistico per diverse imprese importanti: Labbre aveva aperto diverse nuove vie in Himalaya e Karakorum: sul Latok II, sull’inviolata Sud del Gauri Shankar (7134m) e sul Dazampa Tse. Bonniot aveva aperto una via sul Pangbuk North in Nepal, scalato l’inviolata parete est del Siula Grande, in Perù. Quest’anno, con la guida francese Léo Billon, erano andati insieme in Patagonia dove avevano ripetuto in libera la via del Compressore sul Cerro Torre e la via El Corazon sul Fitz Roy.

 


red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore