CRONACA | sabato 24 agosto 2019 16:16

CRONACA | 22 giugno 2019, 10:14

Carabinieri vicini a identificazione cadavere rinvenuto al quartiere Cogne

Carabinieri vicini a identificazione cadavere rinvenuto al quartiere Cogne

Potrebbe essere rivelata entro poche ore, l'identità dell'uomo il cui cadavere in avanzato stato di decomposizione è stato rinvenuto giovedì in una cantina delle Case Giachetti, fabbricato Erp in via Lexert al quartiere Cogne di Aosta.

Ieri è stata svolta l'autospia sul quel corpo che probabilmente si trovava nel seminterrato da oltre un mese: non vi sono segni di violenza ma forse l'esame tossicologico potrà fornire alcune conferme alle ipotesi dei carabinieri di Aosta, che in meno di 48 ore hanno esaminato decine di denunce di scomparsa presentate quest'anno in Italia e nei Paesi confinanti.

La ricerca si è infine ristretta a due, tre nomi di persone che non danno notizie di sé da tempo. Il cadavere è di un uomo di 40/50 anni e ha alcuni tatuaggi e un orecchino; era vestito di pantaloni e t-shirt ed è stato trovato accanto a una coperta.

La voce secondo cui si tratterebbe di un tossicodipendente fuggito da una comunità è per ora smentita dai carabinieri: "Indipendentemente dal possibile uso o meno di sostanze stupefacenti - assicurano - non si tratta comunque di una persona 'scappata' da una comunità o centro di assistenza". 

p.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore