/ Informazioni pratiche

Informazioni pratiche | 11 giugno 2024, 07:00

Sostegno, comfort e sicurezza: i criteri essenziali per scegliere il materasso per il tuo bambino

Sostegno, comfort e sicurezza: i criteri essenziali per scegliere il materasso per il tuo bambino

Come scegliere materasso per bambini? Questa domanda è ricorrente tra i neo genitori e per aiutarli nella scelta abbiamo deciso di selezionare i consigli suggeriti dagli esperti del benessere infantile. Difatti, il sonno dei più piccoli è fondamentale per la loro crescita e sviluppo. Questo perché stanno attraversando una fase piuttosto delicata nella crescita e hanno bisogno di tutta l’energia possibile per sviluppare non solo il fisico e le proprietà cognitive ma anche far sì che il sistema immunitario continui a lavorare a pieno regime.

Pertanto, è necessario garantire un ambiente confortevole per favorire un sonno di qualità. Il materasso per bambini gioca un ruolo cruciale in questo contesto, poiché una superficie adeguata va a migliorare nettamente la qualità del riposo notturno, liberando i piccoli dai fastidiosi e debilitanti microrisvegli.

Perciò, un materasso adatto deve offrire il giusto supporto alla colonna vertebrale in crescita, essere sufficientemente morbido da consentire il rilassamento muscolare, ma anche abbastanza resistente per sostenere le vertebre senza creare dei punti di pressione durante il sonno. Un supporto ottimale previene problemi posturali e favorisce una corretta distribuzione del peso corporeo. Nondimeno, il materiale di realizzazione del supporto deve vantare provenienze naturali e traspiranti per evitare allergie e mantenere una temperatura ideale durante la notte.

Il problema dei microrisvegli nel sonno dei più piccoli

Il problema dei microrisvegli nel sonno dei bambini è una condizione comune che può avere effetti significativi sulla loro salute. Non a caso, i microrisvegli si verificano quando i bambini si svegliano più volte durante la notte, interrompendo il sonno profondo necessario per il riposo adeguato.

Questi risvegli frequenti possono portare a sintomi come irritabilità, difficoltà di concentrazione e problemi comportamentali durante il giorno. Inoltre, i bambini che soffrono di microrisvegli cronici possono essere più suscettibili ad avere bassa energia, compromettendo la loro capacità di apprendimento e di crescita ottimale.

Pertanto, è essenziale identificare e affrontare questo problema precocemente per garantire che i bambini possano godere di un sonno riposante e rigenerante. Consultare uno specialista del sonno pediatrico è quindi consigliato per individuare le cause sottostanti dei microrisvegli e sviluppare strategie specifiche per migliorare la qualità del sonno dei bambini.

Come scegliere materasso per bambini: caratteristiche e parametri da considerare

Il materasso per bambini deve essere riservato a loro e progettato per sostenere la crescita in ogni sua fase. Perciò, la dimensione del materasso deve essere adatta alla struttura del letto e al peso specifico del bambino. Difatti, neonati e bambini piccoli necessitano di un materasso morbido e traspirante per non ostacolare il riposo notturno. A differenza, i ragazzi si sentono a loro agio con un supporto più rigido, benché rimanga fresco e traspirante.

Quindi seguendo questa logica, il materasso va cambiato spesso? No, perché per fortuna sul mercato sono presenti degli ausili a zone differenziate, le quali si adattano e seguono lo sviluppo del bambino dall’età infantile fino a quella adolescenziale. Nondimeno, garantiscono una sicurezza igienica grazie alla presenza di materiali ipoallergenici per evitare eventuali reazioni cutanee e mantenere una temperatura corporea adeguata durante la notte.

L’obiettivo è quello di offrire ai bambini una consistenza del materasso perfetta, ossia sufficientemente morbida per garantire il comfort durante il riposo, ma allo stesso tempo abbastanza rigida per sostenere correttamente la colonna vertebrale in fase di crescita. Per ottenere questo risultato è sufficiente ruotare il supporto seguendo le indicazioni del produttore e selezionando la fascia di età di appartenenza.

Pulizia del materasso: poniamo attenzione a polvere, acari e altri elementi

Oltre a garantire un ambiente confacente al sonno e una routine esente da smartphone e altri dissuasori del sonno, il bambino ha bisogno di avere un supporto che faciliti la pulizia e la rimozione di elementi allergici. Prima di procedere all’acquisto di un dispositivo è bene verificare che il materasso sia resistente e possa sopportare l'usura tipica legata all'utilizzo da parte dei bambini.

A ciò si aggiunge una superficie facile da pulire e da manutenere, con rivestimento rimovibile e lavabile in lavatrice. A garanzia sussistono le certificazioni di qualità e di sicurezza che dovrebbero troneggiare nelle indicazioni del prodotto. L’esclusione di materiali tossici e l’aggiunta di federe e lenzuola antibatteriche e anti acaro completano la protezione.

La presenza di sostanze allergiche può causare problemi respiratori nei bambini e va quindi fatta una pulizia regolare, seguendo il modello del materasso. A tal proposito, possiamo far arieggiare il materasso ponendolo in posizione orizzontale per almeno una giornata in prossimità di una o più finestre aperte. In estate è consigliato togliere le lenzuola e le coperte per evitare che si formino dell’umidità.

Richy Garino

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore