/ CRONACA

CRONACA | 04 marzo 2024, 15:31

Dolore e costernazione per la morte di Silvio Betemps autonomista di grandi valori

I funerali avranno luogo nella chiesa parrocchiale di Saint-Christophe mercoledì 6 marzo alle ore 10 partendo dall’ospedale Beauregard alle 9,30

Dolore e costernazione per la morte di Silvio Betemps autonomista di grandi valori

Silvio Betemps classe 1947 una vita dedicata alla politica, alla famiglia e profondo conoscitore delle montagne valdostane. 

Laureato in giurisprudenza impiegato alla Cogne e successivamente funzionario statale fu tra gli esponenti  di spicco del primo Union Valdôtaine Progressiste, nel 1978 si candidò alle elezioni regionali piazzandosi in quarta posizione dietro il Senatore  Giuseppe Fillietroz, Martin e Cuignon. 

Nel 1979 in occasione delle prime e storiche elezioni europee, su proposta del Senatore FILLIÉTROZ GIUSEPPE fu candidato nella lista Union Valdôtaine - Federalismo Europa Autonomie chiudendo la competizione elettorale con quasi 4000 preferenze.

Fortemente autonomista ha portato avanti i valori del popolo valdostano combattendo fin da subito per l’attuazione della zona franca. 

Nel 1980, con grande lungimiranza e spirito di innovazione, constatato che le donne non erano per niente rappresentate nel panorama politico comunale e regionale, insieme alla moglie Maria Cristina Roux, (attualmente consigliera comunale di Saint-Christophe) ha presentato alle elezioni comunali di Saint-Christophe una lista di sole donne, denominata “Le Progrès Des Femmes “ dando il via di fatto all’impegno politico delle donne nella politica comunale e regionale Valdostana. 

Nel 1983 insieme alla moglie Cristina ed alcuni militanti decise di fondare il Movimento Zona Franca. Ne assunse la presidenza e diede vita ad un progetto politico incentrato sull’attuazione integrale dell’articolo 14 dello statuto speciale della Valle d’Aosta, cioè il riconoscimento da parte dello Stato Italiano delle specificità della Valle d’Aosta con l’attuazione della Zona Franca, dando vita alla lista denominata “LISTA PER LA ZONA FRANCA” che si presentò alle competizioni elettorali regionali del 1983 e successivamente 1988. 

Silvio con la moglie Maria Cristina Roux e la passione delle sue amate montagne valdostane

Nel 1985 ripropose insieme alla moglie Cristina la lista di sole donne “Le Progres des Fammes” per le elezioni comunali dei comuni di Saint-Christophe e del capoluogo Regionale, Aosta. 

Sempre appassionato e attivo in politica negli ultimi 20 anni ha militato nel Union Valdotaine. 

Silvio ha speso gran parte della sua esistenza per donare ai propri figli e nipoti un’educazione di sani principi ed è riuscito ad essere una guida preziosa per il figlio Albert Joseph (attuale Assessore Comunale nel comune di Bionaz, Amministratore della Sav Spa, Vicepresidente dell’ANA valdostana e Capogruppo del Gruppo Alpini di Saint-Christophe) e per Denise (psicologa del lavoro) 

Betemps durante un comizio elettorale a fianco al Senatore Fillietroz

Maturata la pensione si è potuto dedicare alle sue amate montagne, percorrendo a piedi gran parte dei dei colli e delle vette della sua amata Valle d’Aosta. 

Orgoglioso dei suoi tre nipoti Chiara, Davide e il piccolo Christophe ha saputo donare anche a loro un grande affetto e consigli preziosi.

 

red.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore