/ CULTURA

CULTURA | 24 febbraio 2024, 12:24

L'anima di un popolo

La Festa della Valle d'Aosta, cerimonia epica il 25 febbraio a Palazzo regionale

L'anima di un popolo

'ode alla storia, al linguaggio, alla cultura e all'orgoglio della Valle d'Aosta. Questo è lo spirito che anima la Festa della Valle d'Aosta, un evento imperdibile che si tiene ogni anno nell'ultimo weekend di febbraio, coincidendo con l'Anniversario dell'Autonomia e dello Statuto Speciale.

Il 25 febbraio, presso l'illustre Palazzo regionale, si celebra la nascita della Valle d'Aosta come Regione Autonoma, un momento storico segnato dall'approvazione dello Statuto Speciale con la Legge Costituzionale numero 4 del 26 febbraio 1948.

In questa solenne occasione, si susseguiranno discorsi e interventi di illustri personalità come Alex Micheletto, presidente del Consiglio permanente degli enti locali, Alberto Bertin, presidente del Consiglio Valle, e Massimiliano Fedriga, presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, che trasmetterà un videomessaggio. Inoltre, non mancherà il discorso del presidente della Regione Valle d'Aosta, Renzo Testolin.

Durante la cerimonia, saranno consegnate prestigiose onorificenze regionali come "Amis de la Vallée d'Aoste" (a Hervé Gaymard e Federica Locatelli) e "Chevalier de l'Autonomie" (a Charlotte Bonin, Matteo Joris, Cesare Bieller e Ludovico Passerin d'Entreves), destinate a coloro che, con il loro impegno e la loro dedizione, hanno contribuito al progresso e alla valorizzazione della realtà valdostana.

Un evento che va oltre il semplice festeggiare, ma che rappresenta un tributo alla ricchezza e all'identità di un territorio e del suo popolo.

pi/red

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore