/ CRONACA

CRONACA | 19 febbraio 2024, 15:04

VISTE DALL'OBIETTIVO DELLA MACCHINA FOTOGRAFICA

Una fotografia non è né catturata né presa con la forza. Essa si offre. È la foto che ti cattura (Henri Cartier-Bresson)

A PROPOSITO DI STRUTTERE, IGIENE E SANITA PUBBLICA

A PROPOSITO DI STRUTTERE, IGIENE E SANITA PUBBLICA

La testimonianza nel bene e nel male è come una fotografia della realtà umana, catturando istantanee potenti e incisive che parlano più eloquentemente di mille parole. In questa era di informazioni in continua crescita, una fotografia può spesso trasmettere un messaggio più profondo e immediato rispetto a un lungo articolo o a un discorso. Ogni immagine racconta una storia, denuncia o celebra, con un impatto immediato sul nostro cuore e sulla nostra coscienza. Attraverso queste testimonianze visive, siamo chiamati a riflettere sulla potenza delle immagini nel plasmare la nostra percezione del mondo e a riconoscere che, talvolta, una singola fotografia può valere più di mille parole di analisi o di retorica.

QSalute del l Presidio “Ex maternità” di via Saint-Martin-de-Corléans 248 di Aosta scrive: "è una delle tre strutture di ricovero dell'Unità Sanitaria Locale della Valle d'Aosta, che comprende anche l'Ospedale regionale Umberto Parini ed il Presidio Beauregard. Il Presidio Via Saint Martin al suo interno accoglie il Consultorio Aosta ovest (Servizi di Fisioterapia e Psicomotricità, Servizio di Logopedia, Consultorio Adolescenti), la S.S.D. di Psicologia (tel. 0165/546219) ed il reparto di Psichiatria, oltre all'Ambulatorio di Neuropsichiatria Infantile territoriale (tel. 0165/556062). Dirige la UOC di Psichiatria la Dott.ssa Anna Maria Beoni, anche direttrice del Dipartimento di Salute Mentale. L'assistenza psichiatrica svolge il ruolo, all'interno della assistenza sanitaria, di comprendere e valutare la situazione della sofferenza psichica e di definire l'intervento terapeutico ritenuto più idoneo. Le modalità di intervento possibili, vengono individuate singolarmente per ogni paziente ed adeguate alle sue personali necessità"

Accoglienza oer deve usare la rampa di accesso all'ufficio patenti e altri servizi

Una descrizione tecnicamente perfetta; ma quando qualcuno si avvicina si accorge che sembra una struttura abbandonata per ill lerciume che circonda.

All'apparenza, la struttura sembra essere un esempio di architettura perfetta, con le sue linee nette e la sua struttura imponente. Tuttavia, basta avvicinarsi per rendersi conto che l'immagine idilliaca si dissolve rapidamente, lasciando spazio a una realtà deprimente.

Il lerciume che circonda l'edificio trasmette un senso di abbandono e disattenzione, come se l'igiene e la sanità pubblica si siano trasferite altrove, lasciando questa struttura in uno stato di degrado evidente.

Parcheggio bici

Una volta all'interno, ci si rende conto che il peggio non è solo esteriore. Le indicazioni e gli avvisi appesi alle pareti sono sbiaditi e sporchi, mentre le targhe degli ambulatori e dei servizi sono rovinate e offrono uno spettacolo poco accogliente.

Le parole sembrano inutili nel descrivere l'atmosfera di tristezza e trascuratezza che permea l'ambiente. Sarebbe forse più efficace mostrare la situazione attraverso foto esterne, che catturano l'essenza di un luogo in cui l'abbandono è diventato la norma.

Sotto la passerella per accedere ai servizi

In conclusione, questa struttura rappresenta un triste contrasto tra l'apparenza esteriore e la realtà interiore, dimostrando come le condizioni fisiche possano spesso nascondere una situazione ben più grave e deprimente.

Come sopra

Deposito

All'interno non sono state fatte foto per prudenza e non indispettire troppo i responsabili dell'Usl.

red

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore