/ CULTURA

CULTURA | 28 novembre 2023, 20:04

Da Consiglio UniVdA ecisioni chiave per lo sviluppo accademico e la ricerca

Il Consiglio dell’Università della Valle d’Aosta - Université de la Vallée d’Aoste, nel corso della riunione tenutasi oggi martedì 28 novembre 2023, ha ratificato importanti decisioni finalizzate a consolidare il panorama accademico e promuovere significative iniziative di ricerca

Da Consiglio UniVdA ecisioni chiave per lo sviluppo accademico e la ricerca

Tra le deliberazioni adottate, spicca l'approvazione della concessione dell'immobile ex Palazzina Zerboglio, sito ad Aosta e destinato alla didattica universitaria, da parte della Regione Autonoma Valle d’Aosta, senza oneri, all’Università della Valle d’Aosta. L'effettiva cessione dell'immobile sarà subordinata alla data di consegna, non ancora definita dalla Regione.

Inoltre, il Consiglio dell’Università ha recepito l’esito positivo della procedura di dialogo competitivo condotta dalla Centrale Unica di Committenza della Valle d’Aosta per la fornitura, installazione e manutenzione dei sistemi tecnologici e informatici presso il polo universitario Testa Fochi. Tale assegnazione è stata conferita al raggruppamento A.DI.CO.M. GROUP S.R.L. - ISET TELECOM S.R.L., per un importo complessivo di euro 2.512.066,62.

"La tempestiva conclusione delle forniture tecnologiche e dei relativi servizi di manutenzione è un successo che ci riempie di soddisfazione", ha commentato la Dott.ssa Lucia Ravagli Ceroni, Direttore generale dell’Università. "Restiamo in attesa della consegna effettiva dell'edificio, programmata entro metà dicembre, evento che, se rispettato, ci permetterà di ottimizzare le attività e inaugurare il nuovo anno accademico 2024-2025 nella nostra nuova sede."

Nell’agenda dei lavori, il Consiglio ha designato la Professoressa Ordinaria di Chimica dell'Ambiente e dei Beni Culturali, Antonella Casoli dell'Università di Parma, come membro del Nucleo di Valutazione di Ateneo.

Inoltre, è stato ratificato il progetto denominato “TechYourWorld Academy transfrontaliera per la transizione digitale e verde delle PMI”, nell’ambito del programma INTERREG VI-A France-Italia ALCOTRA. L'Università della Valle d’Aosta agirà come soggetto partner, con Projet Formation in qualità di soggetto capofila. Il finanziamento complessivo per il progetto ammonta a euro 149.995,86, sotto la supervisione scientifica del Prof. Luca Scacchi.

Infine, sono state approvate le convenzioni tra l’Università della Valle d’Aosta – Université de la Vallée d’Aoste e la Regione Autonoma Valle d’Aosta – Assessorato Sanità, Salute e Politiche Sociali per la realizzazione delle attività di ricerca in due progetti rilevanti:

  • "Ricerca-azione per la prevenzione del disagio e del rischio suicidario in adolescenza: il ruolo dei ragazzi e delle ragazze, dei genitori, degli adulti in generale", coordinato dalla Prof.ssa Laura Ferro e co-coordinato dalla Prof.ssa Stefania Cristofanelli. Questa ricerca si colloca nell'ambito del progetto regionale per la prevenzione del suicidio.

  • "Il disagio abitativo in Valle d’Aosta: verso una ridefinizione del quadro di intervento", sotto la guida scientifica del Prof. Patrik Vesan con la partecipazione del Prof. Roberto Calvo. Questo progetto si inquadra nel contesto del progetto regionale sul tema del disagio abitativo in Valle d’Aosta.

Ciascuno di questi progetti riceverà un finanziamento di 60.000,00 euro.

pi/cht

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore