/ ECONOMIA

ECONOMIA | 17 agosto 2023, 11:00

A settembre il Governo Meloni ci prepara una nuova purga economica

L'assenza di politiche serie da parte del governo di Giorgia Meloni sta avendo un impatto significativo sulla situazione economica del paese

A settembre il Governo Meloni ci prepara una nuova purga economica

Mentre il costo della vita continua a salire, siamo ora in procinto di affrontare ulteriori aumenti a partire da settembre. Questa tendenza è evidente in vari settori, dai carburanti alle polizze assicurative, dal mutuo per la casa al cibo e persino ai testi scolastici.

La carenza di azioni concrete da parte del governo sta esacerbando questa situazione. Ad esempio, i prezzi dei carburanti continuano ad aumentare, raggiungendo livelli preoccupanti come oltre due euro al litro per la benzina in autostrada e oltre 1,9 euro al litro per il diesel. Questo fenomeno colpisce particolarmente l'Italia, dove il trasporto su gomma è preponderante, risultando in aumenti di prezzo su una vasta gamma di prodotti.

Anche nel settore energetico si manifestano segni di tensione. Le bollette del gas subiranno aumenti significativi, come indicato dai futures sul Ttf di Amsterdam. Questi dati suggeriscono un aumento dei costi energetici che potrebbe influire negativamente sulle famiglie e sulle imprese.

Anche le misure di sostegno contro l'inflazione sembrano insufficienti. Sebbene sia stato annunciato un bonus antinflazione di 150 euro, ciò potrebbe non essere sufficiente a tamponare l'aumento dei costi per le famiglie. Gli aiuti contro il caro-energia, se non rinnovati ulteriormente, potrebbero contribuire al persistente aumento dei costi di energia.

Nel settore finanziario, le previsioni per i mutui non sono rosee. L'aumento del tasso di riferimento dell'Eurozona da parte della Bce potrebbe comportare ulteriori difficoltà per coloro che cercano finanziamenti immobiliari. La situazione economica complessiva sembra destinata a peggiorare, con l'Euribor a 3 mesi in aumento e previsioni di picchi nei mesi a venire.

Anche le assicurazioni non sfuggono a questa tendenza. L'incremento dei prezzi è attribuito al cambiamento climatico, che sta causando un aumento degli eventi estremi. Ad esempio, i prezzi delle assicurazioni legate alle abitazioni sono aumentati del 9,1% rispetto all'anno precedente.

La situazione nel settore alimentare è altrettanto preoccupante. L'inflazione a doppia cifra ha già colpito i prezzi dei prodotti alimentari, e si prevede che a settembre ci saranno ulteriori aumenti, soprattutto per prodotti come l'olio d'oliva, la birra e quelli a base di grano d'importazione.

Questa situazione economica critica mette in luce le carenze e gli scontri di interessi nel governo di destra guidato da Giorgia Meloni. Mentre la povertà colpisce le fasce più deboli della società, i ricchi sembrano beneficiare di questa situazione. È chiaro che è necessario un approccio più serio e orientato alle politiche per affrontare questa crisi economica e migliorare le condizioni di vita dei cittadini.

piero.minuzzo@gmail.com (ha collaborato Cht)

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore