/ AMBIENTE

AMBIENTE | 15 novembre 2022, 10:24

Arvier, Ayas, Etroubles, Introd, La Thuile, Prè Saint Didier, Rheims Saint Georges Comuni Fioriti 2022

All’hotel “Le Petit Abri” di Ayas il diploma Albergo Fiorito. Diploma Pollice verde agli operai comunali di IntrodMarchio di Qualità dell’Ambiente di Vita: tutti i premi nazionali assegnati ai Comuni Fioriti 2022. Asproflor ha assegnato oggi all’EIMA di Bologna il Marchio di Qualità dell’Ambiente di Vita – Comune Fiorito a 63 città italiane

Arvier, Ayas, Etroubles, Introd, La Thuile, Prè Saint Didier, Rheims Saint Georges Comuni Fioriti 2022

Riconoscimenti anche per le scuole; premi, targhe e diplomi speciali ad Amministrazioni e persone virtuose. Annunciato il primo rappresentanze dell’Italia al concorso mondiale “Communities in Bloom” 2023: sarà Sorradile (Oristano). 

L’Associazione Asproflor ha consegnato oggi i premi legati al circuito italiano dei Comuni Fioriti, nel corso del proprio meeting nazionale in corso all’interno dell’EIMA 2022, a Bologna Fiere. La Commissione, composta da professionisti selezionati tra i principali esponenti del settore florovivaistico italiano, ha conferito a 63 Comuni -nove in più rispetto allo scorso anno- il Marchio di Qualità dell’Ambiente di Vita – Comune Fiorito 2022.

I premiati, in ordine alfabetico, sono: Alba (CN), Agliè (TO), Arvier, Avigliana (TO), Ayas, Bellaria Igea Marina (RN), Bellegra (RM), Bussolengo (VR), Cabella Ligure (AL), Casale Monferrato (AL), Cella Monte (AL), Cernobbio (CO), Cervia (RA), Collinas (SU), Etroubles, Faedo (TN), Fai della Paganella (TN), Fenestrelle (TO), Fivizzano (MS), Fossalta di Portogruaro (VE), Gangi (PA), Gattinara (VC), Geraci Siculo (PA), Grado (GO), Ingria (TO), Introd, Lamporo (VC), La Thuile, Lignano Sabbiadoro (UD), Limone sul Garda (BS), Molveno (TN), Moncrivello (VC), Monfalcone (GO), Morano sul Po (AL), Nughedu Santa Vittoria (OR), Orsara di Puglia (FG), Paesana (CN), Parma, Pinasca (TO), Piobesi Torinese (TO), Pomaretto (TO), Ponzano Monferrato (AL), Prè Saint Didier, Rheims Saint Georges, Ronco Canavese (TO), Santa Venerina (CT), Santo Stefano di Camastra (ME), Sinagra (ME), Sorradile (OR), Soverzene (BL), Sparone (TO), Spello (PG), Tavagnasco (TO), Terme Vigliatore (ME), Treville (AL), Trieste, Tropea (VV), Tusa (ME), Unione di Bellano e Vendrogno (LC), Usseaux (TO), Varallo (VC), Vigliano Biellese (BI) e Villareggia (TO).

Presidente e vicepresidente asproflor

«La certificazione viene assegnata alle Amministrazioni che si impegnano attivamente nel miglioramento della vita quotidiana dei propri cittadini, tramite la fioritura e la cura degli spazi pubblici comunali, adottando pratiche di rispetto dell’ambiente urbano e di educazione al “verde” -dichiara Sergio Ferraro, presidente nazionale di Asproflor Comuni Fioriti, Associazione che si occupa della promozione del florovivaismo nei centri urbani- Rappresenta un valido volano per il tessuto locale, concorrendo allo sviluppo sociale, culturale e turistico dei luoghi».

Agli Enti a marchio è stata consegnata la nuova bandiera ufficiale Comune Fiorito per dare ulteriore visibilità a chi ha fatto proprio il motto di Asproflor “Fiorire è Accogliere”.

Durante i lavori è stato anche annunciato il primo dei due Comuni italiani che prenderanno parte all’edizione 2023 del concorso mondiale “Communities in Bloom”: si tratta di Sorradile (OR), nella categoria al di sotto dei 5.000 abitanti, mentre il nome per la categoria “Città” verrà svelato nei mesi a venire.

Quest’anno hanno partecipato, con ottimi risultati, Ingria (TO) e Alba (CN). In parallelo sono stati individuati quattro Comuni che nel 2023 saranno ambasciatori dell’Italia a “Carrers Fleurie”, in Francia: Bellaria Igea Marina (RN), Casale Monferrato (AL), Spello (PG) e Trieste.

«Sarà un momento di arricchimento per vedere come lavorano i francesi, che per primi in Europa hanno dato il via a questo movimento», ha spiegato il presidente Ferraro. Assegnati, quindi, i premi per le scuole: al primo posto Agliè (TO), con la primaria “Principe Tomaso di Savoia” e la secondaria di primo grado “Camillo Olivetti”; al secondo la secondaria di primo grado “Sandro Pertini” di Alba (CN); terzo posto per la scuola dell’infanzia “Piersanti Mattarella” di Sinagra (ME) con il suo Giardino delle Meraviglie. Altri riconoscimenti speciali hanno riguardato persone e Amministrazioni virtuose in particolari ambiti:

 Targa UNCEM al Comune di Fenestrelle (TO)

 Premio FederUNACOMA al Comune di Cernobbio (CO).

 Targa “Riccardo Todoli” a Paolo Lavagno, sindaco di Ponzano Monferrato (AL).

 Targa Imprenditrice femminile a Giovanna Zucconi, produttrice di lavanda.

 Targa Associazioni amiche a Roberto Diolaiti (Associazione Italiana Direttori e Tecnici Pubblici Giardini).

 Diploma Municipio fiorito al Comune di Pomaretto (TO).

 Diploma Comunicazione Verde al Comune di Limone sul Garda (BS).

 Diploma Orto didattico urbano e fiorito alla scuola dell’infanzia “Balbina Ferro” di Villareggia (TO), prima classificata, e all’Orto dei Frutti Dimenticati di Cervia (RA), secondo classificato.

 Diploma Orto virtuoso a Francesco Vico di Alba (CN), primo classificato, e al progetto “Orti Solidali” di Vigliano Biellese (BI), secondo classificato.

 Diploma Partecipazione dei cittadini al Gruppo Ecovolontari di Avigliana (TO), primi classificati; al secondo posto i Volontari Fioriti di Soverzene (BL); il Gruppo Cittadini di Geraci Siculo (PA) al terzo.

 Diploma Albergo fiorito alla “Locanda delle Dune” di Bellaria Igea Marina (RN), prima classificata, e all’hotel “Le Petit Abri” di Ayas

 Diploma Casa fiorita a Germana Gulino Maria di Santa Venerina (CT), prima classificata, e a Federico Bianco Levrin di Ingria (TO), secondo classificato.

 Diploma Pollice verde agli operai comunali di Introd, Fabiano Pellissier e Davide Tannini.

 Targa Editoria a Lineaverde Magazine (Renato Ferretti e Silvia Vigè).

 Targa Amicizia alla Locanda Smeraldi di Bentivoglio (BO), gestita dalla Cooperativa Anima. Inoltre, in collaborazione con UNCEM, l’Associazione ha inoltre deciso di mettere a disposizione la sua esperienza e i suoi professionisti anche per i piccoli Comuni con poche risorse ma desiderosi di migliorare il proprio territorio con la bellezza e i colori dei fiori.

Questo progetto - denominato “Vivere in un Comune fiorito”- ha già visto l’adesione di 64 piccoli centri in tutta Italia («Paesi che fanno il Paese e guidano il processo di transizione ecologica») nelle Province di Alessandria, Asti, Aosta, Benevento, Bergamo, Biella, Catanzaro, Cuneo, Foggia, Genova, L’Aquila, Latina, Lecco, Messina, Novara, Oristano, Palermo, Perugia, Pescara, Roma, Sassari, Sondrio, Torino, Trento, Udine, Vercelli e Verona.

Nel corso della cerimonia hanno infine ricevuto i meritati applausi le ragazze premiate al concorso “Donna Comuni Fioriti”, svoltosi ieri, intese quali ambasciatrici dei propri territori: la vincitrice Sofì Tandin di Porto Viro (Rovigo); Mara Schellino di Alba (Cuneo), seconda classificata con la fascia EIMA-FederUNACOMA; Sandra Fadda di Sorradile (Oristano) terza classificata con la fascia Donna Tradizione. Asproflor Comuni Fioriti ed EIMA hanno anche ospitato il premio nazionale itinerante “Angelo Tosi” -a cura del Comune e della Pro Loco di Ponzano Monferrato e dell’Associazione Italiana Direttori e Tecnici Pubblici Giardini- assegnato quest’anno a Katia Zanoler, tecnico giardiniere del Comune di Bolzano, per la salvaguardia dell’ambiente e della biodiversità urbana, a partire dagli insetti impollinatori.

Nei giorni precedenti ha fatto visita al meeting nazionale di Asproflor Comuni Fioriti anche il neo ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida, che ha rivolto parole di apprezzamento per l’impegno profuso dall’Associazione nel promuovere il settore e le interazioni con le Amministrazioni, nell’ottica dello sviluppo del Paese, anche dal punto di vista turistico.

Asproflor unisce i produttori florovivaisti italiani, con lo scopo promuovere l’immagine della floricoltura italiana, del turismo del verde e del ruolo dei fiori nella quotidianità del tessuto cittadino.

È un’associazione indipendente e autonoma, che collabora con i soci, gli enti, sindacati e politici che vogliono contribuire allo sviluppo del florovivaismo italiano tramite il consumo di piante e fiori; supporta le Amministrazioni comunali italiane, anche le più piccole, a valorizzare gli spazi pubblici con fioriture idonee; diffonde responsabilità e sensibilità nei confronti del verde pubblico e privato.

red.pi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore