/ Informazioni pratiche

Informazioni pratiche | 26 settembre 2022, 07:00

Prestito personale: perché online è meglio di "offline"

Ricercare un prestito tramite Internet è più semplice di quanto si pensi. Serve una connessione a internet e poche decine di minuti a disposizioni. Ecco perché il prestito online conviene

Prestito personale: perché online è meglio di "offline"

Il mondo diventa sempre più digitale: approfittare delle potenzialità dell’”online” permette quindi di risparmiare tempo e denaro. È il caso di prestiti e finanziamenti: sul web è possibile godere di tassi concorrenziali, flessibilità contrattuale e velocità nell’erogazione dei fondi. Ma come orientarsi nella moltitudine di offerte flash e in rapida scadenza?

Negli ultimi anni sono diventati molto popolari i comparatori di prestiti: si tratta di siti web che raccolgono le offerte più convenienti di banche e finanziarie e le propongono ai clienti. Il servizio è sempre gratuito: basta visitare alcuni di questi siti, come Matchbanker, e cliccare sul tasto confronta i tuoi prestiti.

Altra fondamentale differenza fra i prestiti online e quelli tradizionali riguarda i tassi di interesse. Solitamente, infatti, i tassi di interesse che si riscontrano confrontando i prestiti online sono più vantaggiosi. Un valore aggiunto legato alla ricerca di un prestito online è senza alcun dubbio la presenza di personale specializzato nell’assistenza delle procedure legate alla richiesta del finanziamento.

Il piano di rateizzazione: cos’è e come funziona

Nel momento in cui si richiede un prestito, qualsiasi sia la tipologia, è necessario considerare in quanto tempo si intende ripagare la finanziaria o istituto di credito per la liquidità ottenuta. Per questo motivo, il piano di rateizzazione risulta essere un passaggio fondamentale nel momento in cui viene richiesto un prestito sia online che fisicamente.

Di solito, la rateizzazione del prestito viene pattuita all’inizio e la durata può variare secondo diversi fattori; alcuni di questi possono essere la finanziaria o istituto di credito a cui ci si rivolge, quanto si vuole far durare il finanziamento richiesto e quali sono i tassi d’interesse applicabili.

La durata di un piano di rateizzazione può variare molto: le formule più popolari variano dai 12 ai 120 mesi. Naturalmente per prendere una buona decisione è sempre possibile chiedere una consulenza gratuita preventiva.

Quali documenti servono per richiedere un prestito online?

La documentazione necessaria affinché sia possibile richiedere un prestito tradizionale è piuttosto lunga. La situazione è totalmente diversa per quanto riguarda la richiesta di un prestito online. Premettendo che la documentazione necessaria si suddivide in fiscale e reddituale, è possibile affermare che la mole di dati da fornire online si riduce all’essenziale.

Tutti i documenti vanno caricati in PDF e la firma da apporre è digitale: già questi elementi semplificano di molto la trafila burocratica. Bisognerà solo presentare un documento d’identità, il codice fiscale e documenti relativi al reddito (busta paga, certificazione unica o dichiarazione dei redditi).

Requisiti necessari per richiedere un prestito online

Al fine di richiedere un prestito online bisognerà solo dimostrare che l’età del richiedente sia conforme (in genere deve essere compresa fra i 18 e i 75 anni) e che si possegga un reddito continuo e dimostrabile, come ad esempio un contratto di lavoro stabile.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore