/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 25 aprile 2022, 08:00

COME GESU’, SOCRATE AVEVA LASCIATO DETTO: CI BASTA ED AVANZA

Come si fa ad allestire la pace se tutti i Grandi promuovono le armi?

COME GESU’, SOCRATE AVEVA LASCIATO DETTO: CI BASTA ED AVANZA

C’è molto tempo. C’è altro tempo. Ci sarà tempo per sapere tutta la verità sulle narrazioni belliche che slittano verso la Storia. Sarà, dunque, il tempo e non la Storia a dirci cos’è davvero successo in questa Europa divenuta il cortile dell’Occidente libero di fare le code, di pagare il doppio di ciò che vale meno della metà, di volere esportare ad ogni costo la democrazia anche a chi vuole farne a meno. Quando Heidegger nel quinto volume dei suoi Quaderni scrive che “il mondo tramonta nel cristianesimo che gli americani finanziano” possiamo accettare la riflessione di Hans Seldmary sulla “perdita del centro” che è solo un allestimento metafisico dell’essere. Heidegger si domanda giustamente “come facciamo a perdere quello che non abbiamo mai trovato e nemmeno cercato?”.

Come si fa ad allestire la pace se tutti i Grandi promuovono le armi? La pace non è una tregua e nemmeno un prestito di tempo: la pace è una vita intera senza schiantarsi tra i fossati delle trincee o dove capitano le bombe. La pace è rinascere senza morire di paura, di stenti, di sfortuna. Il tramonto dell’Europa dimostra ancora una volta, come dice Heidegger che nessuno è stato capace di vincere.

Presto, ci domanderemo se la pace è un cerotto che copre le ferite o se è il primo ingresso nell’ospedale della speranza. La speranza non basta, occorre il pensiero con ben altro respiro: ci vuole “Umanità”,  dobbiamo abbandonare l’idea che nel mondo non ci sia posto per tutti. La diplomazia ha fallito in questo mondo che “mondeggiando ritiene il coseggiare della cosa”.

Gli  errori commessi dall’Occidente negli ultimi 60 anni sono sotto gli occhi di tutti: è cresciuta la fame nel mondo, sono arrivate le pandemie economiche e culturali che hanno falciato l’antico pensiero della Magna Graecia, un pensiero “pensato” che negli ultimi 2.000 anni ha spinto le genti verso la civiltà, verso verità da tramandare alle generazioni future. Ed è il pensiero di Socrate con la sua maieutica, un pensiero così forte che ci è arrivato anche se Lui non ha mai scritto niente.

Come Gesù, Socrate aveva lasciato detto: ci basta ed avanza. Tutte le giornate sono eguali: qualcuno ci spiegherà come si fa a vincere la noia di questi tempi con tutti i telegiornali a recitare il copione e frasi scontate.  L’Italia non è preparata sul fronte energetico e sulle risorse alimentari: l’Italia è a rimorchio degli avvenimenti e della politica “politicienne”, quella “prête à porter”. Si aprono gli ombrelloni sulle spiagge per una buona domenica, mentre le concessioni sono a rischio di speculazioni italiane e straniere.

Ancora Heidegger: “L'uomo è il pastore dell'Essere”. On va plus loin.

gianfrancofisanotti@gmail.com

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore