/ Chez Nous

In Breve

lunedì 17 gennaio
lunedì 03 gennaio
Testamento Morale
(h. 08:00)
venerdì 31 dicembre
martedì 28 dicembre
lunedì 27 dicembre
L’antinarcisismo
(h. 09:00)
lunedì 15 novembre
Pastrani rivoltati
(h. 08:00)
giovedì 11 novembre
Poltrona cercasi
(h. 07:00)
giovedì 04 novembre
lunedì 01 novembre
Oggi qui domani là
(h. 08:00)
venerdì 22 ottobre

Chez Nous | 09 ottobre 2021, 20:19

Delinquenti! Anche la politica valdostana condanni squadristi no green e fascisti

Roma e Milano prese d'assalto da manifestanti anti-green pass. La politica, da destra a sinistra, condanna la violenza contro le forze dell'ordine. Gli assalti guidati da esponenti di Forza Nuova

Delinquenti! Anche la politica valdostana condanni squadristi no green e fascisti

"A tutti ricordiamo che organizzazioni che si richiamano al fascismo vanno sciolte". Lo scrive la Cgil Nazionale su twitter in riferimento agli scontri in corso a Roma, con un gruppo di manifestanti che è entrato nella sede del sindacato.

Oggi infatti è stata scritta una pagina vergognosa. Squadristi e loro fiancheggiatori palesati e occulti hanno messo a ferro e fuo alcune delle lughi della democrazia valdostana: Palazzo Chigi e la sede della Cgil.

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha telefonato oggi al Segretario Generale della CGIL, Maurizio Landini, per esprimere a lui e a tutto il sindacato la piena solidarietà del Governo per l'assalto avvenuto oggi alla sede di Roma. Così una nota di Palazzo Chigi. "I sindacati sono un presidio fondamentale di democrazia e dei diritti dei lavoratori. Qualsiasi intimidazione nei loro confronti è inaccettabile e da respingere con assoluta fermezza"."Quanto accaduto durante la manifestazione di Roma è squadrismo inaccettabile. Esprimo la mia solidarietà alla Cgil e alle forze dell'ordine per le violenze odierne". Così il ministro della Salute Roberto Speranza, commentando quanto avvenuto nella capitale durante la manifestazione 'No Green pass'. "Solidarietà alla Cgil per il vile attacco ricevuto. Condanniamo senza mezze misure quanto accaduto. Si tratta di episodi gravissimi, di una violenza inaudita". Così il ministro Luigi Di Maio dopo gli scontri di Roma e l'assalto alla sede del sindacato.

Scontri e tensioni in piazza del Popolo a Roma durante la manifestazione dei no Green Pass. “Assassini, assassini” urlano i partecipanti, circa diecimila. “Vogliamo le dimissioni di Draghi e Mattarella”, si sente dire dal palco. Alcuni tra i manifestanti hanno lanciato sedie contro le forze dell’ordine tentando di accedere a via del Babuino. I poliziotti hanno risposto con alcune manganellate. Nel corso della protesta un manifestante è salito sul tetto di un blindato delle forze dell’ordine. Le manifestazioni in realtà sono due nella Capitale. Le proteste a piazza del Popolo e a Bocca della Verità.

La realtà si è incaricata di smentire chi sostiene che il fascismo sia solo folklore o nostalgia. La manifestazione odierna di Roma, con evidente e preordinata regia, è sfociata in violenze, occupazioni e minacce contro istituzioni, forze dell’ordine, cittadinanza. Ancora una volta, a forza di seminare vento si raccoglie la tempesta della violenza e della sovversione.

La politica valdostana dica cosa ne pensa.

ascova

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore