/ ECONOMIA

ECONOMIA | 20 settembre 2021, 10:32

Zona franca sia, ma con reali benefici economici per la Valle

Zona franca sia, ma con reali benefici economici per la Valle

Non passa settimana senza che qualche politico valdostano, in qualche modo, ravvivi l’interesse per quella zona franca che ormai pare confinata solo più nei libri di storia.

Con diciture moderne: zone economiche speciali, zone logistiche semplificate, zone franche urbane, zone franche doganali viene definita quella zona franca presa in considerazione sullo statuto della Valle d’Aosta.

Il tema della zona franca e della fiscalità differenziata potrebbe permettere a territori come la Valle d’Aosta di mettere in atto politiche economiche molto favorevoli allo sviluppo del territorio, ma soprattutto durevoli e compatibili alle esigenze della nostra regione.

Non devono diventare economie di supporto a quelle di grandi regioni ma dedicate alle economie locali.

Come tutte le medaglie non si può trascurarne il rovescio, una politica di diminuzione fiscale è importante ma non deve essere l’unica, una corsa pericolosa ai ribassi può portare a situazioni non facili da superare.

Le soluzione sono e possono essere tante, molteplici, quello di cui il nostro territorio ha bisogno sono aiuti concreti allo sviluppo delle nostre imprese che possano valorizzare lo sviluppo dei territori alpini come il nostro e, non importa da dove arrivano e come, l’importante che si mettano in atto.

Moreno Rossin

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore