/ CRONACA

CRONACA | 15 giugno 2021, 09:16

La tesoriera del PD Vda ritira la firma in banca. Il partito allo sbando organizzativo

Le polemiche interne sono sfociate con le dimissioni della tesoriera Eloise Della Schiava. Il partito di Sara Timpano da quattro anni non approva i bilanci che dovrebbero essere approvati il 15 giugno di ogni anno

La tesoriera del PD Vda ritira la firma in banca. Il partito allo sbando organizzativo

Voglio e hanno pretesa do gestire il bene pubblico e non riescono nemmeno a ad amministrare il proprio bilancio. Infatti la tesoriera del Pd valdostano, Eloisa Della Schiava ha inviato alla tesoreria nazionale, alla segretaria regionale, ai membri della Direzione e agli iscritti la lettera “di dimissioni immediate da Tesoriere”. Dimissioni date in aperta contestazione con la segretaria regionale Sara Timpano.

Spiega Eloise Della Schiava di essere tesoriera in “regime di prorogatio da dicembre 2017 e già dimissionaria da ottobre 2019 ed in attesa di sostituzione nel ruolo”.

Dalla Schiava (nella foto) ha deciso di dimettersi visto che nell’ultima riunione della direzione del 10 giugno scorso, che doveva approvare i bilanci del 2017, 2028 2019 e 2020, “la direzione non è stata in grado di arrivare alla votazione, limitandosi ad una presa d’atto in considerazione di dubbi sollevati da alcuni membri sulla legittimità della riunione stessa”.

Eloisa Della Schiava, ancorché dimissionaria dal 2019, si è occupata della gestione finanziaria “per puro senso di responsabilità, a titolo gratuito, e con un impegno di quattro anni”.

E poi l’affondo ed il j’accuse: “Ritengo – scrive la tesoriera dimissionaria – che la mancata approvazione al mio lavoro sua ingiusta e immeritata, oltreché la dimostrazione del disinteresse totale da parte di tutti gli organi direttivi per la gestione amministrativa e contabile del partito”.

Le dimissione confermano l’immobilismo del partito guidato da Sara Timpano da anni al centro di contestazioni interne per la gestione del Pd valdostano. Eloisa Della Schiava sottolinea, infine, di aver “provveduto immediatamente a dare comunicazione alla Banca della revoca dei poteri di firma a me conferiti, e mi occuperò subito a trasferire tutto il materiale relativo alla gestione di tesoriera in mio possesso nelle mani della segretaria Sara Timpano”.

ascova/pi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore