/ Consiglio Valle

Consiglio Valle | 29 novembre 2020, 20:53

Conte snobba Lavevaz e la Valle d'Aosta con buona pace del Pd valdostano

Zucchi (FdI) 'Nessuna risposta ad una lettera di un Presidente di Regione significa non avere alcun rispetto non tanto a lui quanto al popolo che rappresenta'

Alberto Zucchi, coordinatore Fratelli d'Italia VdA

Alberto Zucchi, coordinatore Fratelli d'Italia VdA

"Lavevaz ha appena dichiarato di non aver avuto finora nessuna risposta, anche negativa, alla lettera di riconsiderazione di essere classificati zona arancione come Piemonte Lombardia e Calabria che oggi hanno rialzato le serrande dei negozi". Alberto Zucchi, coordinatore Fratelli d'Italia VdA, commenta l'apatia con la quale la giunta regionale affronta i rapporti con il governo centrale con buona pace del Pdi valdostano

"Aldilà dei ragionamenti e delle ragioni sui calcoli che, come tali - spiega Zucchi - dovrebbero essere automatici e non opinabili per antonomasia, ciò che emerge è una inaudita mancanza di rispetto nei confronti di una regione intera, oltretutto a Statuto Speciale, che impone -rimarca Zucchi - una conseguenza politica pregiudiziale che ci sembra ovvia e che, se non posta in essere, diventa inspiegabile".

Contestualmente all’adozione delle ordinanze volte alla riapertura delle attività previste dalla zona arancione "la componente autonomista presente in Consiglio Valle prenda atto che - aggiunge Zucchi lanciando una sorta di sfida - non esistono più i prerequisiti POLITICI per poter governare insieme a forze politiche che a livello nazionale calpestano la nostra dignità".

red. pol.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore