/ Le Messager Campagnard

Le Messager Campagnard | 24 novembre 2020, 16:00

Confagricoltura sollecita il Consiglio regionale a investire per lo sviluppo del settore primario

Si è svolta oggi pomeriggio la riunione della seconda Commissione permanente del Consiglio regionale della Valle d’Aosta, dedicata all’audizione delle organizzazioni agricole e dell’associazione regionale allevatori sui disegni di legge relativi alla formazione del bilancio annuale e pluriennale della Regione

Morena Danna Coordinatrice Confagricoltura VdA

Morena Danna Coordinatrice Confagricoltura VdA

Intervenendo ai lavori della Commissione il direttore regionale di Confagricoltura Valle d’Aosta Ercole Zuccaro ha espresso apprezzamento per l’attenzione che la Regione dedica al settore primario, invitando l’ente a tenere in particolare considerazione, nella stesura dei provvedimenti, la tutela delle attività agricole, utili ai fini produttivi ma anche soprattutto per la salvaguardia del paesaggio naturale e rurale.

Ercole Zuccaro

“Per quanto riguarda gli interventi di asportazioni dei materiali litoidi dagli alvei dei fiumi – ha precisato il direttore di Confagricoltura - sollecitiamo la necessità di individuare un piano di sistemazioni idrauliche che tenga conto della salvaguardia delle attività agricole e della possibilità di operare per mettere in sicurezza le coltivazioni dei fondi, oltre che, evidentemente, gli abitati”. In merito al disegno di legge sul Bilancio di previsione per il triennio 2021-2023 Confagricoltura ha evidenziato come l'ammontare complessivo delle spese riservate alla missione 16 Agricoltura – Agroalimentare sia assai limitato, pur tenendo conto delle ristrettezze del bilancio, soprattutto per quanto riguarda la voce destinata agli investimenti.

“Per questo motivo chiediamo al Consiglio regionale un forte impegno – dichiara la coordinatrice regionale di Confagricoltura Valle d’Aosta Morena Danna – per recuperare ulteriori risorse da destinare alla valorizzazione delle produzioni agroalimentari, in considerazione del rilevante ruolo economico, sociale, ambientale e di tutela del paesaggio e dell'assetto idrogeologico svolto dall'agricoltura”.

red. pi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore