/ EVENTI E APPUNTAMENTI

EVENTI E APPUNTAMENTI | 01 febbraio 2020, 12:00

L’artista irlandese Darragh McLoughlin alla Cittadella dei Giovani

Proverà due nuove performance da lunedì 3 febbraio, in programma cinque incontri aperti al pubblico tra il 4 ed il 12 del mese

Il performer irlandese Darragh McLoughlin da lunedì 3 ad Aosta

Il performer irlandese Darragh McLoughlin da lunedì 3 ad Aosta

Prosegue il programma delle residenze alla Cittadella dei Giovani. Darragh McLoughlin sarà nel teatro della struttura da lunedì 3 febbraio con un approfondimento della ricerca sul suo lavoro STICKMAN, ospitato ad Aosta lo scorso ottobre all’interno del festival T*Danse; e lavorerà inoltre su alcuni nuovi filoni di ricerca che saranno sviluppati nei progetti STICK-ART e The Exhibition Project, previsti per il 2020/2021. 

Darragh McLoughlin è un artista performativo e visivo che affonda le sue radici nel circo contemporaneo. Nato nel 1987, irlandese di nascita ma con base a Berlino, Darragh è il più giovane di tre fratelli e figlio di due chef. La sua pratica si basa sullo studio dei diversi modi in cui il corpo manipola gli oggetti, e gli oggetti manipolano il corpo.

Il suo metodo creativo ha un focus specifico sulla drammaturgia e sul ruolo del pubblico all’interno del contesto performativo. I suoi lavori circuitano a livello internazionale, e sono vincitori dei prestigiosi premi Circus Next, Project Award (Irish Arts Council), e Bursary Award (Cork Arts Council).

In STICK-ART Darragh lavorerà sul movimento creato bilanciando il bastone per disegnare su una tela. In The Exhibition Project l’artista eseguirà una serie di azioni circensi di lunga durata che saranno aperte al pubblico e mostreranno nello specifico l’allenamento di tenuta di un bastone sullo sterno. L’artista mira ad arrivare a un tempo di tenuta di due ore durante la residenza e a 6 ore al completamento del progetto.

Come di consueto il pubblico potrà seguire il lavoro di Darragh durante lo “spazio aperto”, una finestra informale sul suo processo creativo e una possibile occasione di scambio di pratiche nell’ambito delle tecniche di manipolazione di oggetti: 4-6-10-12 febbraio dalle 17 alle 18. L’apertura pubblica, che si focalizzerà su The Exhibition Project, è prevista per l’8 febbraio dalle 17.30.

red. spe./ab

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore