EVENTI E APPUNTAMENTI | lunedì 19 agosto 2019 08:42

EVENTI E APPUNTAMENTI | 14 agosto 2019, 09:30

Pont-St-Martin commemora il 75esimo anniversario del bombardamento per dire 'no' a tutte le guerre

Pont-Saint-Martin dopo il bombardamento dell'agosto 1944

Pont-Saint-Martin dopo il bombardamento dell'agosto 1944

Si celebrano venerdì 23 agosto a Pont-Saint-Martin i 75 anni dal 23 agosto 1944, una data storica e tragica pert la comunità ponsammartinese.

In quel giorno, un normale giorno di guerra per tutta l'Europa, su tutti i fronti terrestri i tedeschi si stanno ritirando, Roma è già una città libera e gli americani risalgono la penisola. E' evidente che la guerra non è finita, ma sta prendendo un'altra piega, si incomincia ad intravvedere la fine di questo orribile periodo.

In quel giorno però dalla base alleata di Alesani scatta la 'Mission 522' il cui obiettivo sono i ponti stradali a Ponte 'San Martino Italy'. Scopo della missione la distruzione dei due ponti in muratura e il blocco delle strade all'interno del piccolo paese.

Partono 18 aerei bimotori e il destino di Pont-Saint-Martin è segnato: alle 17,30 la vita tranquilla del borgo viene sconvolta: gli ordigni rilasciati dagli aerei cadono in centro paese e portano la distruzione: 130 morti, tra cui 40 bambini che giocavano nelle piazzette del piccolo centro. Sono quasi tutte vittime civili, il centro del paese è distrutto; sono quelli che oggi si chiamano 'effetti collaterali' di un conflitto.

Un denso e soffocante fumo nero si alza e copre tutto il paese, segue un angoscioso silenzio infranto di lì a poco dai lamenti, dalle grida e dai pianti dei sopravvissuti. Incominciano ad arrivare i primi soccorsi e ha inizio il tragico calvario del dopo bombardamento.

Celebrare la ricorrenza e ricordare quei tragici giorni è per Pont-Saint-Martin importante anche per denunciare la violenza della guerra e per ricordare che ancora oggi ben 69 paesi e 824 milizie, gruppi terroristi separatisti anarchici, milizie e gruppi di guerriglieri sono coinvolti in vari conflitti in diversi Paesi.

A tutt’oggi ancora ci sono popolazioni inermi oggetto di bombardamenti, come in Libia e in Siria.

Venerdì 23 agosto come da tradizione saranno ricordati i caduti di Pont-Saint-Martin con la Commemorazione ufficiale e la Santa Messa alle ore 17,30 presso il Camposanto di Ponte. La giornata si concluderà con il Concerto del Coro Maschile Mont Rose di Pont-Saint-Martin 'Tutto il bene del mondo...... oltre il ponte', musica e pensieri intorno al bombardamento del 23 agosto 1943.

Il coro diretto dal maestro Silvio Vuillermoz sarà accompagnato da Beatrice Bussetto al Flauto, Valentina Bussetto al violoncello, Barbara Grimod al Pianoforte e Didier Duguet al Sax. L'appuntamento è previsto per le ore 21 alla Chiesa di Fontaney.

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore