CRONACA | mercoledì 23 ottobre 2019 23:38

CRONACA | 20 maggio 2019, 17:00

Dallo Stato poco più di 26mila euro per Aosta contro le truffe agli anziani

Dallo Stato poco più di 26mila euro per Aosta contro le truffe agli anziani

Pochi, ma è sempre meglio di niente. Il Viminale ha stanziato 26.560 per il contrasto e la prevenzione delle truffe agli anziani ad Aosta. Due milioni di euro destinati allo scopo sono stati 'spalmati' per i venti capoluoghi di Regione. La somma è stata recuperata dal Fondo Unico Giustizia del ministero dell'Interno.

Il capoluogo regionale riceverà un contributo che si compone di due voci. Una, pari a 20mila euro, identica per tutti. L'altra è proporzionale alla popolazione anziana residente. 

 

"Per gli oltre 9mila over 65 aostani il Comune, entro il prossimo 30 maggio, potrà presentare progetti per accedere ai contributi, che dovranno concludersi entro il 30 giugno 2020", si legge in una nota del Viminale. Gli obiettivi sono "sostenere campagne di tipo informativo/divulgativo e formativo, introdurre misure di prossimità nonché interventi di supporto, anche psicologico, per scongiurare eventuali situazioni di rischio e consolidare uno stretto rapporto tra una fascia di popolazione sempre più numerosa ed i responsabili della sicurezza, incentivando comportamenti di autoprotezione in grado di ridurre episodi di vittimizzazione".

“In Italia i reati diminuiscono ma non vogliamo abbassare la guardia -  prosegue la nota - oltre a un piano di assunzioni straordinarie per 8mila donne e uomini delle Forze dell’Ordine intendiamo investire anche in prevenzione. Proprio per questo, sono particolarmente orgoglioso che il Viminale metta a disposizione risorse significative per contrastare le truffe agli anziani. I nostri nonni vanno aiutati in tutti i modi possibili: siamo al loro fianco”.

red. cro.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore