/ ECONOMIA

ECONOMIA | 05 febbraio 2024, 10:06

Risanamento strutturale del ponte di Avise sulla Dora Baltea

Un'opera di vitale importanza per la sicurezza e la funzionalità della rete viaria regionale. L'investimento complessivo per l'opera è di 3 milioni e 400 mila euro

Risanamento strutturale del ponte di Avise sulla Dora Baltea

Il ponte, costruito nei primi anni '50, ha un'estensione complessiva di 88,50 metri e presenta un arco principale in cemento armato con una luce netta di 65 metri, da cui si originano piedritti di supporto all'impalcato, largo circa 5,50 metri, e due archi secondari in calcestruzzo di luce netta pari a 6 metri posti alle estremità. Il progetto mira a intervenire in modo completo sulla struttura, implementando misure di risanamento del calcestruzzo armato, allargamento e sicurezza della carreggiata stradale.

La Giunta regionale, su proposta dell'assessore ai Lavori Pubblici, Davide Sapinet, ha dato il via libera al progetto esecutivo dei lavori di risanamento strutturale del ponte situato sulla Dora Baltea al km 0+080 della S.R. n. 26 di Cerellaz, nel Comune di Avise. L'investimento complessivo per l'opera è di 3 milioni e 400 mila euro.

Il ponte, costruito nei primi anni '50, ha un'estensione complessiva di 88,50 metri e presenta un arco principale in cemento armato con una luce netta di 65 metri, da cui si originano piedritti di supporto all'impalcato, largo circa 5,50 metri, e due archi secondari in calcestruzzo di luce netta pari a 6 metri posti alle estremità. Il progetto mira a intervenire in modo completo sulla struttura, implementando misure di risanamento del calcestruzzo armato, allargamento e sicurezza della carreggiata stradale.

Le attività previste includono il consolidamento corticale delle strutture in calcestruzzo armato, il rinforzo dell'impalcato, dell'arco e di alcuni pilastri, la posa di nuovi sistemi di sicurezza in acciaio per prevenire atti anticonservativi, il ripristino dei paramenti in muratura, l'impermeabilizzazione dell'impalcato e la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione. Inoltre, verranno posizionate nuove condotte per acquedotto e fognatura.

Il periodo di chiusura del ponte durante l'esecuzione dei lavori, previsto per circa 18 mesi, è oggetto di attento coordinamento con l'Amministrazione comunale di Avise per minimizzare gli eventuali disagi.

L'Assessore Davide Sapinet sottolinea l'importanza di mantenere un collegamento pedonale attraverso una passerella sul ponteggio per ridurre l'impatto sulla comunità locale.

Il finanziamento dell'intervento, pari a 2 milioni e 700 mila euro, proviene dai fondi statali nel quadro del Programma di manutenzione straordinaria e adeguamento funzionale e resilienza dei cambiamenti climatici della viabilità stradale, mentre ulteriori 700 mila euro sono forniti da fondi regionali.

L'Assessore Sapinet evidenzia che questo intervento rientra in un programma più ampio della regione per la verifica e la manutenzione dei ponti e viadotti lungo la rete viaria di competenza regionale. Tra gli esempi citati, si trovano gli interventi di risanamento dei ponti di Pontey e Brissogne sulla Dora Baltea, oltre a quello di Arvier sulla Dora di Valgrisenche.

Il prossimo passo prevede l'avvio della procedura di affidamento dei lavori, con l'intenzione di iniziare l'intervento tra l'autunno del corrente anno e i primi mesi del 2025. Un passo significativo per garantire la sicurezza e l'efficienza della rete viaria regionale, dimostrando l'impegno costante dell'Amministrazione nel preservare e migliorare le infrastrutture cruciali per la comunità.

pi.mi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore