/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 17 gennaio 2022, 15:36

Valtournenche: venti neonati e diciotto nuovi maggiorenni omaggiati dal Comune

La vicesindaco Maguignaz: "Non abbiamo rinunciato alla tradizione per stringere i nostri legami di comunità anche in questi momenti difficili"

Valtournenche: venti neonati e diciotto nuovi maggiorenni omaggiati dal Comune

La festa patronale di Valtournenche ricorre il 17 gennaio e, come tradizione, è il giorno nel quale l’Amministrazione comunale consegna i propri omaggi di benvenuto ai nuovi nati e ai neo maggiorenni.

«Non abbiamo rinunciato alla tradizione - ha detto la vicesindaco Nicole Maquignaz - per stringere i nostri legami di comunità anche in questi momenti difficili. I neo maggiorenni già non possono festeggiare, non sarebbe stato giusto togliere loro anche questo rito di ingresso nella società adulta».

I 24 giovani che hanno compiuto 18 anni nel 2021 hanno ricevuto in dono lo Statuto speciale della Regione autonoma Valle d’Aosta; i venti nuovi nati, invece, una Puetta (realizzata dal gruppo volontarie Unicef di Pollein, facendo indossare alla pigotta i costumi tipici di Valtournenche e Breuil-Cervinia) oltre al libro di leggende Lo Marmore i conte di Mario Polia.

Come consuetudine alla manifestazione ha partecipato anche la locale sezione Avis, che ha invitato i giovani ad abbracciare la cultura del dono.

Redazione cronaca

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore