/ ECONOMIA

ECONOMIA | 18 novembre 2021, 14:43

Verso un rilancio concreto della filiera del legno in Valle d'Aosta

La Regione ha creato un albo delle imprese forestali e costituirà un gruppo di lavoro formato dalle strutture regionali, dai rappresentanti degli enti locali e delle associazioni di categoria, per elaborare un testo di disegno di legge

Verso un rilancio concreto della filiera del legno in Valle d'Aosta

E' Giunta dal Consiglio Valle per iniziativa del gruppo consiliare regionale della Lega VdA è una proposta di rilancio della filiera del legno in Valle d'Aosta. "Il sostegno a questo settore era già stato annunciato nel 2019 - osserva il consigliere Dino Planaz (foto in  basso) - prevedendo anche la realizzazione di un'analisi per individuare misure di intervento funzionali".

Dal canto suo l'assessore regionale all'Agricoltura, Davide Sapinet, ha riferito che "in questo periodo la Regione ha creato l'albo delle imprese forestali e degli elenchi degli operatori e degli istruttori forestali; contestualmente sono stati approvati i profili professionali di 'operatore forestale' e di 'istruttore forestale in abbattimento, allestimento ed esbosco'; tramite i progetti di cooperazione transfrontaliera sono state svolte attività di formazione delle imprese forestali in particolare sulla gestione economica dell’impresa e del cantiere; con il rilancio dei cantieri forestali e con l’approvazione del programma triennale degli interventi è stata assicurata la continuità degli interventi selvicolturali realizzati in amministrazione diretta e la conseguente immissione sul mercato di circa 8000 mc/annui di legname; sono state incrementate le risorse per l’affido di interventi selvicolturali a ditte esterne (complessivamente pari a 210.000 euro per il 2021) che saranno ulteriormente aumentate nel prossimo triennio; si è dato corso alle misure forestali previste dal PSR 2014-2021".

In merito alle intenzioni per un rilancio ulteriore della filiera, Sapinet (foto in basso) ha sottolineato che sarà costituito un gruppo di lavoro formato dalle strutture regionali, dai rappresentanti degli enti locali e delle associazioni di categoria, per elaborare un testo di disegno di legge di recepimento dei principi dettati dal Testo unico in materia di foreste e filiere forestali da sottoporre alla Giunta e successivamente al Consiglio Valle.

È poi intenzione dell’assessorato Agricoltura definire delle ipotesi di intervento organiche mediante la stesura del Programma forestale regionale e del Piano forestale di indirizzo territoriale finalizzati all'individuazione e alla valorizzazione delle risorse silvo-pastorali e al coordinamento delle attività necessarie alla loro tutela e gestione attiva, nonché al coordinamento degli strumenti di pianificazione forestale di dettaglio".

i.d.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore