/ ECONOMIA

ECONOMIA | 09 febbraio 2020, 19:22

BccValdostana chiude 2019 in utile 2019, circa un milione

BccValdostana chiude 2019 in utile 2019, circa un milione

Ridotti costi amministrativi, per CdA e Collegio sindacale riduzione del 35% dei compensi, ai dipendenti sarebbe stato chiesto un part-time al 92%.

La BCCV sta realizzando un piano di rilancio che prevede la riduzione dei costi e un forte riposizionamento commerciale che, di fatto, stanno dando i primi risultati: dopo le perdite degli anni 2017 e 2018 il conto economico chiude l'esercizio 2019 con un utile di oltre 1 milione di euro.

La banca lo spiega in relazione alla mancata intesa per il rinnovo del contratto di lavoro. Le trattative si sono interrotte sulla riduzione del costo del personale che prevedeva il ricorso al Fondo di Sostegno al reddito, “con risparmi attesi – spiega la banca - di circa 900 mila euro - in cui l'azienda impegna ben 1,9 mln di euro di accantonamenti - un intervento di riduzione dei costi della Capogruppo, giornate di formazione finanziata, altri istituti per risparmi complessivamente quantificati in circa 1,5 mln”.

Nella nota della BccValdostana si legge ancora che “la riduzione netta a carico dei lavoratori di circa 640 mila euro, non accettata dalle organizzazioni sindacali, sarebbe stata pari a una riduzione delle ore lavorative di circa l'8 per cento, equivalente a un part-time al 92% per tutti di solidarietà”.

La Governance rinnova, infine, “il profondo rammarico in quanto la riduzione dei costi e dell'orario di lavoro, essenziali per l'ulteriore rilancio della BCCV, non sono stati adeguatamente compresi da parte delle rappresentanze”. 

pi.mi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore